FUMETTI – Andrea Bruno – Cinema Zenit (Canicola Edizioni)

 

Titolo: Cinema Zenit

Autore: Andrea Bruno

Casa Editrice: Canicola Edizioni

Caratteristiche: 136 pagine, b/n, 19,5×26,5

Prezzo: 18 €

ISBN: 9788899524609

 

Entrare nel Cinema Zenit è un po’ come entrare nel video di Daydreaming dei Radiohead, girato dal regista Paul Thomas Anderson, dove un disorientato Thom Yorke apre porte su porte alla ricerca metafisica di un luogo sicuro dove approdare, di un posto interiore da poter chiamare casa.

Le elucubrazioni di Andrea Bruno scarnificano la scena perpetuando bellezza in divenire attraverso un uso sapiente dei chiaroscuri che rendono gli ambienti capaci di emanare una sorta di aurea misteriosa, compressa e analitica in simultanea con la costruzione meticolosa di un testo che scava nei meandri della perdizione.

Esiste una trama per questo fumetto? Non proprio. Esiste un luogo preciso dove la nostra protagonista, Anna, approda sempre, il cinema Zenit, visto da diverse angolazioni, prospettive, campi cinematografici, incursioni e uscite, stereofonie accese nel bianco e nero che ingloba, inghiotte, marcisce e rinasce.

Il nome palindromo Anna riaffiora ogni volta dall’oscurità bollente che avanza attraverso una sorta di percezione condivisa alla Nolan dove il luogo diventa meta e partenza, spazio di riparo e nel contempo zona pericolosa.

Un cinema che catalizza i superstiti di un mondo dove la distruzione, le guerre, gli scenari post apocalittici sono elementi emblematici, necessari e maledettamente unici da dove poter partire per costruire architetture sempre nuove, aldilà della macchina da presa, nella mente del lettore, oltre ogni sinapsi, oltre ogni collegamento possibile.

Pubblicato originariamente in tre volumi, di grande formato, da Canicola e ora raccolto in un unico e grande viaggio, con l’aggiunta di due racconti brevi imponenti e commoventi, Paesaggio con nemico e La monarchia dei bambini, il fumetto profondo e disarmante di Andrea Bruno regala al lettore uno spaccato esistenziale privo di coordinate dove l’esperienza in prima persona è parte integrante di un universo da costruire.

Se Cinema Zenit è un’essenziale costruzione mentale capace di diventare capolavoro moderno Andrea Bruno si conferma tra i più rappresentativi autori della nostra contemporaneità.

Per info e per acquistare il fumetto:

https://www.canicola.net/prodotto/cinema-zenit/

FUMETTI – Erik Kriek – L’esiliato (Eris Edizioni)

Titolo: L’esiliato

Autore: Erik Kriek

Casa Editrice: Eris Edizioni

Caratteristiche: brossurato con sovraccoperta, 21 x 28, 192 pagine, colori

Prezzo: 27 €

ISBN: 9791280495280

 

Odore di terre lontane e solitudine inglobata all’interno di un rapporto che si evolve nei costrutti di un villaggio, a cercare, nel tessuto di base, trame e sentimenti a mutare la scena, perpetuando ambientazioni impressionanti e dando valore, sempre più reale, ai legami di sangue, a ciò che potrebbe sembrare abitudine incancrenita, ma in verità tradizione da cui tutto, o in parte, è partito.

Ritorna con un capolavoro fumettistico l’olandese Erik Kriek, riconosciuto in terra natia e non solo, per i numerosi premi vinti e per quella capacità unica e rara di dare un volto e un senso a personaggi ben caratterizzati e capaci di muoversi all’interno di paesaggi dove i legami, la consuetudine, il costume, ma anche e soprattutto il passato, riaffiorano per condensare movenze all’interno di una narrazione sicuramente invidiabile, rigorosa e avvincente.

Un vichingo islandese ritorna in patria dopo sette anni. Ritorna dopo aver scontato un esilio forzato a causa di un omicidio e di uno stupro. Questo ripresentarsi però sarà motivo di astio e rancore da parte di alcuni membri della società dove è cresciuto, portando ad una sorta di inaspettato epilogo la vicenda raccontata.

Nel fumetto di Erik Kriek si respira un amore unico e prezioso per l’Islanda. Un amore documentato, vissuto quasi in prima persona, dove storia e finzione si fondono per dare un senso leggendario a personaggi comuni che per l’occasione diventano i protagonisti di un mondo cesellato, ma nel contempo ruvido, impuro, crepuscolare.

L’edizione proposta in Italia è un qualcosa di sensazionale e raffinato. La sovraccoperta racchiude un poster e l’intero fumetto è stampato su carta pregiata a sottolineare l’importanza di un autore che non conosce confini e che sa regalare, in ogni suo lavoro, il gusto per un’estetica rara e personalissima. Per quanto riguarda l’interno, vignette dal gusto cinematografico amplificano i bianchi contorni di un’opera che gioca sui colori del nero, del grigio e del rosso ad esaltare, con quest’ultimo, i flashback e l’immaginario cruento e sospeso dell’aldilà.

Edito in Italia grazie alla costanza di Eris Edizioni nel far emergere l’underground di qualità, L’esiliato è un racconto che apre ad universi passati utilizzando una scrittura e un disegno altamente reali. Il lettore è chiamato, in prima persona, a comprendere dove finisce la storia e dove inizia la leggenda, tenendo ben presente quel bisogno primario ed essenziale di voler parlare, a cuore aperto, delle vicende umane che legano un popolo al proprio desiderio di appartenenza e di libertà.

Per info e per acquistare il fumetto:

https://www.erisedizioni.org/prodotto/lesiliato/

 

LIBRI ILLUSTRATI – Bomi Park – La prima neve (Lupoguido)

La prima neve

Titolo: La prima neve

Autrice: Bomi Park

Casa Editrice: Lupoguido

Caratteristiche: pag. 40, 23 x 19 cm.

Prezzo: 13 €

ISBN: 9788885810082

Chiaro scuri emozionali abbracciano il regno dell’infanzia aprendo alla scoperta che ha il sapore del sogno, un illustrato raffinato, elegante e nel complesso capace di emozionare pagina dopo pagina. Perdersi nello stupore, nel tentativo di dare un senso, una visione onirica a tutto ciò che sta (ac)cadendo.

La piccola protagonista del racconto si sveglia e vede fuori dalla finestra che il cielo ha in serbo una bellissima sorpresa. La neve, la prima neve. Delicata, soffice, naturale. Un passaggio, un cambiamento, un evento unico, da percepire e assaporare con gli occhi di chi crede, nell’innocenza del momento che tutto possa avere ancora il colore della meraviglia.

L’autrice di Seul, Bomi Park, trasferisce un mondo esperienziale all’interno di una scatola di sentimenti ben elaborata dove bambini e piccoli animali coesistono all’interno di una quotidianità fatta da elementi cangianti, ma capace di perpetuare, nel contempo,  attimi di innata delicatezza.

Leggendo La prima neve si è travolti da una calma leggera e unica. Sembra in qualche modo di ritornare bambini. Guardare attraverso i vetri l’inverno che avanza, uscire allo scoperto vestiti con sciarpa, berretto e guanti, far rotolare i cumuli di bianco candore lungo i pendii di un’immaginata montagna, costruire il futuro che verrà grazie a questo presente, stringere legami, creare rapporti con gli altri e con il mondo circostante, concepire il senso più profondo di una natura che sa regalare, nella quiete dell’istante, attimi di condivisa bellezza.

Uscito in Italia per Lupoguido nel 2018 e ancora carico di un fascino stupefacente, La prima neve, è un illustrato d’autore che conserva, nell’unicità del sogno e della scoperta, un punto di contatto necessario con il nostro esistere. Percezioni sensoriali poi, ambientazioni in evoluzione, l’uso parsimonioso del colore che gioca sui contrasti del bianco e del nero, sono peculiarità che rendono questa piccola opera per l’infanzia, uno dei più bei libri da regalare e da far trovare sotto l’albero di Natale.


Per info e per acquistare il libro:

https://www.guidotommasi.it/lupo-guido/catalogo/la-prima-neve

FUMETTI – Nebbioso/De Marco – La banda del pallone/Le leggende del fut-rua (Tunué)

Titolo: La banda del pallone/Le leggende del fut-rua

Autori: Nebbioso/De Marco

Casa Editrice: Tunué

Caratteristiche: cartonato, colori

Prezzo: 16,50 €

ISBN: 9788867904778

 

La corsa attraverso le strade del mondo a ricercare nella solidarietà un punto di contatto con il nostro stare e il nostro esistere, imprescindibile bisogno di appartenenza che trova nell’unione e nell’insieme il risultato di un nuovo futuro.

Correre dietro ad un pallone, la realtà a far da sfondo e un ritorno importante per uno dei fumetti per giovanissimi che più ho apprezzato nel recente passato. Una produzione che riesce ad immagazzinare, nell’incedere veloce delle vicende, immagini, sensazioni, valori che inglobano quel senso di appartenenza che tante volte, forse troppe volte, dimentichiamo.

In questo secondo capitolo della Banda del pallone viene maggiormente caratterizzata l’ambientazione regalando unicità e completezza, accompagnando il lettore per mano in una sorta di Capitan Tsubasa nazionale, arricchito di particolari, fatti, avvenimenti che entrano nelle storie di tutti i giorni, nei momenti e nei piccoli drammi che investono i preadolescenti.

Un creare continuo, un mettersi in discussione, l’importanza di raggiungere un equilibrio costruito attorno alle avventure del protagonista Matteo e il sogno unico di far parte di qualcosa di grande che vale, giorno dopo giorno, il biglietto per l’eternità.

La coppia formata da Nebbioso e De Marco scava nelle profondità del nostro diventare adulti grazie a personaggi che non si scordano facilmente e grazie ad una potenza evocativa del testo e del disegno capace di catturare l’attenzione in un vortice di colori e particolari che diventano essi stessi veicolo per comunicare messaggi di solidarietà e tolleranza, impegno e rispetto.

La banda del pallone, Le leggende del fut-rua, raccoglie le nuove peripezie della squadra di calcio più sorprendente in circolazione. Una squadra capace di rocambolesche narrazioni variopinte in grado di portare con sé il profumo delle terre lontane e dei sogni più vicini. Quei sogni che fanno bene al cuore e che sorprendono per la loro innata capacità di regalare emozioni partendo dai contesti della vita reale, dalle aspettative nascoste, da tutti quei momenti che forse non torneranno più.


Per info e per acquistare il fumetto: 

https://www.tunue.com/product/la-banda-del-pallone-le-leggende-del-fut-rua/

FUMETTI – Manuele Fior – Hypericon (Coconino Press)

Titolo: Hypericon

Autori: Manuele Fior

Casa Editrice: Coconino Press

Caratteristiche: 144 pp, colori, 21,5 x 29 cm

Prezzo: 25,00 €

ISBN: 9788876186370

 

Perenni esplosioni di sentimenti sembrano deflagrare all’interno di un racconto dove passato, presente e futuro si fondono, incapsulando energie sprigionate e perpetuando, con stile unico, una fase storica, più fasi storiche che diventano percezioni, momenti che non torneranno più.

Ci sono vuoti e ci sono pieni, immagini in campi cinematografici che sposano una luce rarefatta. C’è la prospettiva di un lavoro migliore e le esperienze della vita che ci strutturano come ingranaggi non del tutto oliati, ma in grado di creare una sorta di movimento mai in linea retta, un movimento che diventa crocevia esistenziale per scoprire altre parti di noi.

A Berlino, negli anni novanta, si incontrano Teresa, assistente scientifica per un’importante mostra sul tesoro di Tutankhamen e Ruben, punk di facciata e artista a tempo pieno. Lo fanno nel modo più inaspettato e forse naturale. Si incontrano fisicamente, per la prima volta. Niente telefoni e messaggi, niente chat e social. Berlino, luogo di apertura e di scambio. Una città in cambiamento, una città che ha conosciuto l’orrore nazista del secolo scorso e capace di diventare simbolo indiscusso di tolleranza e avvenire. Parallelamente alla storia d’amore dei due troviamo l’avventura di Howard Carter, archeologo britannico che diventerà poi, nell’immaginario collettivo, uno dei più importanti avventurieri della storia.

Manuele Fior costruisce, centellinando l’istante, soppesando il tempo, una storia che profuma di indipendenza e mai di separazione. Un narrare di architetture dei sentimenti che tracciano parallelismi con ciò che è stato materializzando un’unione indissolubile con il nostro vivere il momento. Ecco allora che il fiore di iperico diventa elemento di unione e prosecuzione. Parte centrale di un tutto in grado di far da tramite al cambiamento emotivo, al nostro stare e al nostro proseguire.

Edito in Italia da Coconino, il fumetto di Manuele Fior, ricorda, per certi versi, quel Cinquemila chilometri al secondo che lo ha reso famoso a livello internazionale. Hypericon è prima di tutto un atto d’amore, di libertà e di rivoluzione interiore. Un gesto che travalica i confini di questo e altri tempi nel tentativo di fondere le inquietudini del nostro stare al mondo con il vortice di sentimenti che regolano il cuore.


Per info e per acquistare il fumetto:

https://www.coconinopress.it/prodotto/hypericon/

 

FUMETTI – Hamish Steele – Deadendia/L’aureola spezzata (Comix/Franco Cosimo Panini)

L' aureola spezzata. Deadendia - Hamish Steele - copertina

Titolo: Deadendia/L’aureola spezzata

Autori: Hamish Steele

Casa Editrice: Comix/Franco Cosimo Panini

Caratteristiche: 224 pag., colore, brossura

Prezzo: 19 €

ISBN:9788857018263

 

Avventure contemporanee capaci di entrare di prepotenza nella modernità dell’adolescenza attraverso una strampalata visione onirica fantascientifica capace di coinvolgere stati d’animo, amicizie, sensazioni in grado di oltrepassare il tempo e lo spazio per come lo conosciamo e invitare il lettore alla scoperta di un mondo che diventa piena e continua novità da percepire.

Universi quindi in collisione si sposano in questa nuova avventura targata Hamish Steele, creatore di uno dei mondi più complessi e accattivanti dell’ultimo periodo. Con la sua serie denominata Deadendia il nostro riesce a caratterizzare personaggi in modo del tutto naturale, entrando magicamente nella complessità delle emozioni umane attraverso una serie di peripezie mostruose che si collocano tra il reale e l’immaginato in un continuo passaggio multiforme che diventa sostanza interscambiabile con i sogni di chi legge.

Cercare di interpretare il lavoro di Steele non è, a mio avviso, cosa da poco. Mi ricorda molto gli esperimenti di Craig Thompson con Space dumplins, le vicende narrate e disegnate da Jeff Smith in Bone o la meraviglia senza tempo di Futurama di Matt Groening il tutto proiettato, però, nel contesto adolescenziale, a farcire di stati d’animo un’età della vita in continuo e perenne mutamento.

L’aureola spezzata è la storia di Norma che lavora in un albergo infestato e posseduto. Non si può di certo lamentare perché ha dei super amici che le vogliono bene, ma purtroppo la sua anima continua a migrare e a fuggire fuori dal suo corpo. Solo l’unione unica con i suoi compagni le farà vivere storie sempre più avvincenti che le permetteranno di fronteggiare i demoni del proprio esistere.

Nel fumetto di Hamish Steele la narrazione viene condita da un’ironia esemplare che riesce a rendere leggero e scorrevole un libro ricco di esperienze indimenticabili da assaporare, di esigenze messe su carte e narrate in modo del tutto personale e unico.

Deadendia oltre ad essere una fortunata serie su Netflix e oltre ad essere un racconto davvero irresistibile rimane, soprattutto, un concentrato di amore per i rapporti umani,  un’indiscussa visione soggettiva di un universo ricreato ad arte e una sorta di potenza visiva dell’immagine che sfrutta l’animazione dei nostri giorni per consegnarci un lavoro fresco e di difficile imitazione.


 

 

FUMETTI – Sabine Lemire/Rasmus Bregnhøi – Mira #amici #amore #tormenti (Sinnos)

 

Titolo: Mira #amici #amore #tormenti

Autori: Sabine Lemire/Rasmus Bregnhøi

Casa Editrice: Sinnos

Caratteristiche: pag.96, 16,5 x 23,5

Prezzo: 14 €

ISBN:9788876095283

 

C’è bisogno di rincorrere bellezza all’interno del mondo adolescenziale. C’è bisogno di instaurare e creare mondi che siano comprensibili, ma nel contempo interpretabili all’interno di universi in espansione, alle volte, questi, lontani dal nostro pensiero, ma desiderosi di una matrice comune che nell’affetto, nei rapporti, trova la sua naturale espansione.

L’amicizia come passaggio necessario, un modo di custodire e mettersi nelle mani dell’altro. La capacità empatica di entrare nella mente, in quella mente assediata quotidianamente da tempeste ormonali, da continue domande. L’amicizia come ancora di salvezza nel nostro crescere adulti.

Mira #amici #amori #tormenti è il primo di una serie di fumetti pensati per i ragazzi che parla appunto di tutto questo.

La protagonista vive con la madre single, una donna dolce, ma un po’ particolare che cambia spesso fidanzato. Nel mondo della nostra adolescente c’è poi spazio per una nonna affettuosa e per tutta una serie di amicizie che diventeranno punto cardine nella costruzione di avventure dove la semplicità e lo stare con gli altri saranno ingredienti fondamentali in grado di dipingere un fumetto alquanto contagioso.

Scritto e disegnato dalla coppia Lemire/Bregnhøi, quest’ultimo già illustratore di D’amore e altre tempeste, edito sempre da Sinnos, il libro che tengo tra le mani sa parlare al cuore dei giovani cercando di smuovere un qualcosa a tratti indefinito, quel qualcosa che risiede nelle profondità e nei tumulti del nostro animo. Un linguaggio semplice, diretto, ironico fa da corollario a illustrazioni dallo stile tipico del panorama nord europeo. Figure allungate, snelle, colori tenui, a tratti freddi, ma capaci di veicolare significati in divenire.

Edito in Italia da Sinnos, Mira #amici #amore #tormenti riesce a caratterizzare in modo efficace una ragazza come tante altre, un personaggio unico, quasi reale. Una graphic novel direttamente dalla Danimarca che porta con sé un profumo di freschezza e di pungente vitalità a riscoprire, nei cambiamenti tipici dell’adolescenza, quella retta infinita che incrocia nel suo cammino la parola amicizia e la parola amore.


Per info e per acquistare il fumetto:

https://www.sinnos.org/prodotto/mira-amici-amore-tormenti/

FUMETTO – Pastoraccia – Quasi nessuno ha riso ad alta voce (Canicola)

 

Titolo: Quasi nessuno ha riso ad alta voce

Autore: Pastoraccia

Casa Editrice: Canicola Edizioni

Caratteristiche: 144 pagine, b/n, 16×26

Prezzo: 18 €

ISBN: 9788899524845

 

Il dolore e il silenzio metafisico di De Chirico approdano all’interno di un fumetto di larghe vedute dove il noir si sposa inevitabilmente con il thriller a creare risvolti, trame e sotto trame che investono un uomo qualunque, di un piccolo paese delle Valli del Comacchio, tra la nebbia interiore dell’anima, un passato che via via si lascia scoprire e l’intenzione, a tratti immaginifica, di cercare nelle illustrazioni la chiave di lettura di un mondo in dissoluzione.

Prima prova per Pastoraccia, fumettista Bolognese, classe millenovecentottantaquattro alle prese con un’introspezione che ricorda i migliori gialli psicologici d’oltreoceano qui rivissuti grazie ad una forma che nella sua totalità riesce a convincere sia da un punto di vista di immediatezza e fruibilità, sia per quell’alone di mistero e di incomprensibilità che aleggia lungo il corso dell’intera narrazione.

Stefano, un uomo abulico, freddo, distaccato e divorziato, scopre per caso, un giorno, nello stesso momento, di avere una sorella e che la stessa sorella, Matilde, è morta in circostanze assai misteriose. Da qui un viaggio di sola andata verso gli abissi dell’animo nel tentativo di dare un nome alla perdita e all’assenza in un susseguirsi di dialoghi che scrutano la psiche, la mente, a comporre un quadro dove ad un certo punto è assai difficile, oserei dire quasi impossibile, distinguere il sogno dalla realtà.

I campi cinematografici presenti nella graphic novel abbracciano particolari mai superficiali, bellissime poi le vedute esterne caratterizzate da un paesaggio solitario tipico del delta del Po e della bassa ferrarese, territorio ricco di acque tutt’altro che melliflue ad abbracciare il lettore e a trasportarlo in quel mare umano fatto di emozioni indecifrabili, criptiche, meravigliosamente vere.

Quasi nessuno ha riso ad alta voce è prima di tutto una poesia viscerale messa su carta. Ombre che si dipanano all’interno di scatole costruite ad arte dove il passato e il futuro vengono compressi per costruire un mondo fatto di simboli ed elementi che respirano e che vivono nell’assenza di un tutto; nella completa e ineluttabile immobilità della solitudine.


Per info e per acquistare il fumetto:

https://www.canicola.net/prodotto/quasi-nessuno-ha-riso-ad-alta-voce/

FUMETTI – Alessandro Tota – Caterina e i capellosi – (Canicola)

 

Titolo: Caterina e i capellosi

Autore: Alessandro Tota

Casa Editrice: Canicola Edizioni

Caratteristiche: 56 pagine, colori, 17×24

Prezzo: 16 €

ISBN: 9788899524616

 

Mondi unici e altamente ironici si stagliano all’orizzonte di questa nostra realtà attraversando la semplicità e l’immediatezza, cercando di dare un senso del tutto personale e inclusivo al significo della parola divertimento.

Sulla scia dei grandi fumetti del tempo passato come quelli creati da Bonvi, da Quino o su quelli più moderni come i vari Rat-Man e le parodie di Leo Ortolani, Alessandro Tota, affermato fumettista, riesce a dare un senso e un valore ad un genere che forse nella nostra penisola in qualche modo, attualmente manca.

Un fumetto, questo, destinato sicuramente ad un pubblico di giovanissimi, ma che non dimentica di affascinare e divertire il pubblico più adulto.

Caterina e i capellosi, uscito per la collana Dino Buzzati, destinata ad un pubblico di bambini, riesce a costruire un mondo unico attorno ad una serie di personaggi singolari e altrettanto particolari. Un universo dove la nostra protagonista, Caterina, sprezzante del pericolo, si tuffa in un’avventura a tratti psichedelica, dove la serie di avvenimenti che si susseguono rientrano nella canonica forma del racconto di azione, con tanto di “cattivi” tra i piedi, ma nel contempo, lo stesso fumetto, riesce anche a trasformare ciò che potrebbe sembrare piatto e inconsistente in qualcosa di geniale e corrosivo.

I disegni sono dettagliati quanto basta per incuriosire il bambino. I particolari non sono lasciati al caso e la sensazione che almeno ho avuto io, leggendo il fumetto, è di avere tra le mani un qualcosa che porta con sé il sapore dell’internazionalità. Una qualità che merita di essere scoperta e respirata in ogni singola pagina proposta.

Caterina e i capellosi potrebbe diventare una vera e propria serie. Un personaggio così simpatico e ben caratterizzato meriterebbe un posto d’onore tra le produzioni cartacee della nostra penisola. Mi auguro che questo prima o poi possa avvenire. Intanto godiamoci questa piccola perla unica e rara. Una storia forse semplice, ma sicuramente mai sazia di fantasia e sarcasmo, di humour e di quel bisogno intrinseco di colpire e abbagliare con grande abilità.


Per info e per acquistare il fumetto:

https://www.canicola.net/prodotto/caterina-e-i-capellosi/

FUMETTI – Gene Luen Yang – American born chinese (Tunué)

American Born Chinese - Tunué

 

Titolo: American born chinese

Autore: Gene Luen Yang

Casa Editrice: Tunué

Prezzo: 19 €

ISBN: 9788867904662

 

 

Capolavoro fumettistico contemporaneo che diventa romanzo adolescenziale in divenire capace di costruire ponti che intersecano il vuoto attorno con qualcosa di reale, da accarezzare, percepire. Storie che si fondono. Tre racconti capaci di narrare la quotidianità e il pensiero di chi è immigrato, di chi è straniero, di chi cerca disperatamente un appiglio per dare un senso alla parola casa, alla parola vita.

Fumetto leggero, scanzonato. Fumetto che nel contempo nasconde significati profondi. Brevi mini storie al suo interno che ci permettono di entrare in un teatro ben congegnato dove tutto, alla fine, confluisce, intascando meraviglia e stupore, ampliando le nostre visioni, il nostro essere persone oltre le apparenze, oltre le aspettative, oltre gli stereotipi che la vita ci impone.

Tre storie quindi. Jin Wang unico sino-americano a scuola, bullizzato perennemente e innamorato di una bellissima ragazza americana. Il Re Scimmiotto, poco creduto in mezzo agli uomini, non vuole essere semplicemente una scimmia, ma una vera e propria divinità. Per finire il racconto di Chin-Kee, cugino di un giocatore di basket della scuola, Danny, quest’ultimo letteralmente e praticamente costretto a fuggire all’arrivo del parente asiatico per non morire dalla vergogna.

Intrecci quindi raccontati in modo divertente, accattivante, ma nel contempo calati nel mondo che viviamo. American born chinese è un fumetto cartonato che merita di essere acquistato soltanto per la forma proposta, la solida impaginazione, uno sviluppo costante di vicissitudini famigliari che, oserei dire a volte anche in modo dolce e ingenuo, ci trasportano nella vita di chi ogni giorno si sente diverso in un corpo uguale a tutti gli altri.

Riproposto in Italia, dopo Guanda, da Tunué e vincitore di numerosi premi prestigiosi come miglior graphic novel agli Eisner Award, il bellissimo fumetto di Gene Luen Yang affronta il razzismo a testa alta consegnandoci un prodotto di alto livello che vola, con un nuovo linguaggio, dove solo alcuni sono riusciti ad avventurarsi. Un libro che resterà nel cuore. Un testo che trova nella delicatezza del momento la chiave di volta per costruire, ad ogni latitudine, il futuro.


Per info e per acquistare il fumetto:

https://www.tunue.com/product/american-born-chinese/