fABIO bLIQUO – Controsensi (Autoproduzione)

Fabio Bliquo, all’anagrafe, Fabio Marroni, ci fa entrare nel suo mondo sbilenco, fatto di geometrie assurde e sperimentali, lo fa in punta di piedi, ma nel contempo con ironia, grazie a questo Controsensi che vede la luce dopo cinque anni di peregrinazioni e dopo l’uscita del primo omonimo EP che ha tuffato, letteralmente, il cantautore, nel mondo complesso delle autoproduzioni, dopo collaborazioni anche importanti come quella con Rachele Bastreghi dei Baustelle.

Il disco di Fabio è un album sulla disillusione del vivere, è un album che parla di noi, della nostra generazione e lo fa da scrutatore interiore che non si limita a narrare i fatti, ma piuttosto scaraventa gli stessi sugli occhi della gente; pensiamo a pezzi come La Lesione, Pagliacci o Made in China, provocazioni che giocano con le parole, strutture create all’occorrenza per colpire e lasciare il segno, per nove pezzi di poesia incastonata grazie ad un gusto rock mescolato sapientemente ai suoni sintetizzati e alle sperimentazioni soft per un album da incanalare e custodire tra le produzioni eterogenee e genuine, cristallino quanto basta da farsi racconto di vita per questo tempo.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.