Portugnol connection – Dans la rue (Autoproduzione)

Nella strada si incontrano personaggi strani, si fanno conoscenze, si amplificano le nostre forme di comunicazione per entrare in simbiosi con il mondo che ci circonda trovando un pensiero comune per procedere mano nella mano.

Gesti quotidiani che si intavolano lungo le dieci tracce che compongono il primo album completo dei Portugnol connection, un concentrato di sentire comune in cui la Patchanka si mescola in modo disilluso al folk più combattivo, che lascia intravedere luce di speranza verso un nuovo solstizio che guarda al mare.

I sette si propongono con un disco suonato e travolgente dove strumenti comuni lasciano spazio a quelli di genere come la tromba e le percussioni.

Dieci pezzi da strada che raccontano partendo da Dans la rue un sentimento di amicizia che si lega lungo il percorso , un guardare oltre la direzione che si sta prendendo, un scegliere dettato dall’istinto e non più dal dovere.

Si bevono tranquillamente poi tracce come Il vino o Chango, passando per la poetica Konfucio roads o l’essenziale finale ne Il dislivello.

Un disco pieno di colori che riesce a donare un senso ad ogni sfumatura, dove l’idea dominante si concretizza con la salita del grattacielo grigio-fumo che è dentro ad ognuno di noi.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Folk e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.