Nasti – Incomprensioni (Autoproduzione)

L'immagine può contenere: testo

Alternative rock affacciato al mare dell’elettronica in un pop acceso che non si nasconde dietro l’angolo, ma piuttosto svela le carte nascoste, i segni celati, grazie ad un comparto che dona musica diretta e immediata, di facile intuizione e importante coesione. Il primo disco dei Nasti, giovane band torinese, è un connubio di vita sociale, amori non sempre corrisposti e quotidianità naturale a raccontare di salite e discese lungo le strade della vita, a raccontare un pezzo indispensabile di questa nostra realtà. La musica prodotta dai nostri non brilla per originalità, ma si espande come fosse parola sul diario di questo nostro vivere per un disco che racchiude al proprio interno cinque pezzi nel complesso ben suonati. Incomprensioni è la storia di ognuno di noi, è una velocità che supera l’attesa, è un mini album dove gli amori di gioventù si fanno portatori di una carica emotiva davvero importante e a tratti universale.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Indie Pop e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.