Malvax – Niente di che (Libellula)

Risultati immagini per malvax niente di che

Pianoforti non troppo lontani riempiono stanze scarsamente arredate dove stringersi e non chiedere più nulla a ciò che verrà. Poesia intrisa di semplicità per l’esordio dei Malvax, alle prese con un suadente pop spruzzato da una musica d’autore italiana, in grado questa di racchiudere un segreto che nella quotidianità trova il suo punto di sfogo. Di realtà, di delicatezza, di unicità si parla in questo Niente di che a spostare l’attenzione e gli occhi verso territori lontani. I Malvax, prodotti da Marco Bertoni, raccontano storie che si dipanano nella giornata. Momenti di riflessione e solitudine, momenti di disincanto e costrizione, sempre con lucidità nel labirinto della vita, sempre e comunque cercando di comprendere la parte più profonda che ci portiamo dentro. La band di Pavullo nel Frignano si muove bene tra pezzi come In fondo all’anima, Brividi, Dammi tempo, Nei posti che non sai e la stessa title track nel finale. Un disco che ristabilisce le basi del minimalismo autoriale, un album diretto e pronto ad entrare dentro con una certa e disinvolta facilità.  


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Indie Pop, Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.