Universal Sex Arena – Abdita (La Tempesta International/Kowloon)

album Abdita - Universal Sex Arena

Viaggio psichedelico sonoro in grado di attraversare pianeti e universi lontani grazie a spazi lisergici aperti che nella dimensione onirica e sognante trovano un punto di sfogo, una valvola necessaria per capire tendenze e comprendere questioni criptiche, sovrapposte riuscendo, attraverso le architetture di questa super band, ad immagazzinare il vuoto e a risputarlo al suolo con energia da primi della classe. Il terzo disco degli Universal Sex Arena conturba e destabilizza quanto basta, è acido abbastanza per farci trasportare da un capo all’altro del mondo, così lontani da non volere tornare più o perlomeno così lontani da poter comprendere a fondo culture studiate svogliatamente solo nei libri di storia. Ci sono elementi latineggianti in Abdita per arrivare fino a movenze dichiaratamente medio orientali, un micromondo di dodici tracce che rende la proposta eterogenea e che assapora collaborazioni di livello come quelle con Luca Ferrari dei Verdena o con Elli de Mon a dare valore aggiunto a costruzioni viscerali di mondi lontanissimi. Abdita è un disco pieno di mistero celato, da scoprire ascolto dopo ascolto, un magazzino di ricordi pronti a viaggiare oltre la linea del nostro tempo. 


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.