Tabaccobruciato – Bello dove stavano gli hippies (Ultrasound Records)

Risultati immagini per tabaccobruciato bello dove stavano gli hippies

Sonorità e musicalità d’altri tempi capaci di abbracciare un cantautorato asciutto e anacronistico musicalmente in un concentrato però di testi ad effetto proiettati ai giorni nostri con la consapevolezza di ottenere un risultato lontano da ogni era e di riflesso importante osservando il tutto con visioni esterne di un polveroso andirivieni di ciò che è stato. I Tabaccobruciato parlano al cuore e lo fanno con la nostalgia di chi non ha nulla da perdere, ma piuttosto in grado, dopo il quarto disco, di ponderare equilibri di malinconie da fine estate,  tra le nebbia padana, le sagre di paese, i cammini lunghi un sogno in sella a biciclette sgangherate e il desiderio quasi essenziale di non vedere il tempo passare. Il tempo passa ahimè e in questo concentrato di canzoni convive una bellezza di fondo davvero apprezzabile, ironica in parte, pesata e costruita dall’altra. Bello dove stavano gli hippies è un ponte tra passato e presente, tra ciò che abbiamo e quello di cui abbiamo bisogno. Una conquista a cielo aperto racchiusa nell’attimo appena trascorso che ora inevitabilmente e indissolubilmente non esiste più.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.