Giacomo Toni – Ballate di ferro (L’amor mio non muore – Dischi)

album Ballate di Ferro Giacomo Toni & Novecento Band

L’illustratrice Mara Cerri in copertina a disegnare nuvole sulfuree di bianchi e neri appesi al filo del ricordo capaci di intessere e a dare apertamente linfa e sostanza ad un cantautorato a tratti scarno, a tratti sovraesposto. Torna Giacomo Toni, carico di una personalità ineguagliabile, indipendentemente contagiosa. Torna unendo sarcasmo e savoir-faire emozionale in un disco di luci e ombre che si affacciano al nostro turbolento vivere in un abbraccio costante con i sentimenti di questo nostro tempo, di questo nostro peregrinare inossidabile sul far della sera. Ballate di ferro ricorda per certi versi l’approccio noir, alla canzone, di Gianluca De Rubertis e inevitabilmente questa intenzione mai celata si sposa con un senso di perdita e acquisizione del presente in un rincorrere costante energia e senso di appartenenza al mondo. Canzoni come Sarà, Se proprio devo, Mogli ingrate, Gli autobus e Buongiorno nel finale non passano di certo inosservate riuscendo a creare un bilanciamento di bellezza reale davvero invitante.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.