-FUMETTO- Sebastiano Vilella – L’armadio di Satie (Coconino Press/Fandango)

Titolo: L’armadio di Satie

Autori: Sebastiano Vilella

Casa Editrice: Coconino Press/Fandango

Caratteristiche: 21,5×29 cm, 144 pag, bicromia

Prezzo: 18,00 €

ISBN:  9788876183225

 

Favola notturna e cupa che ad un certo punto si apre a segni di speranza provenienti da un inatteso finale in un susseguirsi di vicende oniriche spiazzanti, ma in un certo senso coese e recanti significato da apprezzare per intreccio narrativo e per capacità nel ricreare minuziosamente, con particolari lasciati, talvolta all’immaginazione, una Parigi dei primi ‘900, una Parigi plumbea, piovosa, in attesa costante di un sole che tarda ad arrivare.

La vicenda narrata è la storia di un incontro, di un legame che non si trasforma per forza in amicizia, ma è il racconto del rapporto che viene via via a crearsi tra il compositore Erik Satie e l’anarchico rivoluzionario Pierre Lacombe, quest’ultimo ricercato dalla polizia e presto accudito dalla gentilezza stravagante del musicista francese in un incedere di situazioni che si aprono a mondi fantastici dove la realtà e la fantasia hanno la capacità di ricreare un intreccio ricco di significati e di poesia intrappolata in un tempo che lascia all’incanto interno, quello della minuscola casa di Satie, chiamata armadio e composta di due stanze, una usata normalmente, l’altra chiusa a chiave e piena di stravaganze, con il disincanto esterno, quello della vita quotidiana ben rappresentata dagli agenti di polizia alla ricerca continua dell’anarchico ladro Pierre e dalla presenza di Suzanne ossessionata da un amore capace di spingersi oltre la morte.

La trama si sviluppa in modo lineare lasciando al lettore un finale a sorpresa che merita di essere apprezzato e digerito nella sua totale interezza valorizzando, a livello grafico, i personaggi di Sebastiano Vilella in un corollario di bicromia verde assenzio che dà ancora più atmosfera al racconto, intrecciando le figure di Augusto Murer con il genio grafico di Bilal in alcune espressioni dei volti e completando il quadro d’insieme attraverso un ambiente che ricorda per certi accostamenti Gli occhi e il buio di Gigi Simeoni in un’energia materica che si percepisce attraverso le forme sospese e la durezza del calco ad intensificare visi, corpi, persone collocate in un paesaggio romanticamente malinconico.

L’armadio di Satie, edito da Coconino Press, è un’opera a fumetti capace di far riflettere sulle solitudini dell’uomo, l’essere umano alle prese con una costante ricerca di un posto nel mondo dove poter vivere, l’essere umano imbrigliato nelle difficoltà della vita e nella delicatezza dei legami posti in essere dal vivere stesso dove l’immaginazione può essere punto di svolta fondamentale nel tratteggiare un noir desideroso di ritrovare la luce, la riappacificazione con se stessi e con il proprio animo. Un testo che non è soltanto un omaggio all’immenso ed eccentrico compositore e collezionista d’ombrelli Erik Satie, ma è anche una storia d’amore e di miseria, di fiducia e attesa, ambientata nella favolosa Ville Lumière del ‘900 e racchiusa in una composizione artistica che si pone oltre il tempo per come lo conosciamo.

Per info e per acquistare il fumetto:

http://www.fandangoeditore.it/shop/coconino-press/larmadio-di-satie/

Oppure qui:

 

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in FUMETTI e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.