Aftersalsa – Chances (Autoproduzione)

Quattro pezzi che segnano il bisogno di andare lontano, oltre le luci della ribalta, in luoghi sperduti, dove l’entrare in comunione con il proprio pensiero, con il proprio stato d’animo potrebbe essere l’unico appiglio necessario e inevitabilmente utile per affrontare la dura realtà, tra l’alienazione, la noia e l’abbandono si muovono i milanesi Aftersalsa, riuscendo nell’intento di confezionare un mini disco, ben amalgamato e strumentalmente ineccepibile, con pezzi che si fanno ascoltatore e lasciano il segno, pezzi che hanno il colore della migliore new wave sintetizzata dalla modernità, un prisma caleidoscopico che filtra e lascia filtrare l’abbondanza e la generosità di questo quartetto che si muove da White Collar, la title track, Haldol e I wanna; così puramente reali nel muoversi tra la sostanza del momento e i sogni nel cassetto da far esplodere ardentemente.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensiamo i Vostri Lavori. Ascoltiamo tutto tranne ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. Cerchiamo di recensire tutti i lavori che ci arrivano. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTO con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSIAMO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.