We are the bears – Tales from the ocean (Bulbart Label)

I sogni sono fatti di sostanze intangibili che possiamo solo immaginare ad occhi spenti in un continuo cercare destinazioni e conforto, visioni di un tempo lontano e paure che si dileguano alla vista delle nuvole di vapore. Ascoltare il disco dei We are the bears ci porta all’interno di mondi lontanissimi dove l’etere imprigiona e le atmosfere si fanno dilatate e convinte in un’estasi quasi mistica dove gli ascoltatori cercatori sono alle prese con considerazioni che vanno oltre la normalità della musica e non hanno paura di schierarsi convincendo  a dismisura grazie ad un approccio atmosferico in grado di rivelare parti nascoste, profonde, soprannaturali. Tales from the ocean è un grande racconto che porta con sé una propria armonia di fondo, parole sussurrate e ricche di fascino che assottigliano il confine con il mondo onirico e ci permettono di vedere un divenire sottosopra che ben si apre e convince già dal singolo Pompei, passando per pezzoni come Lights out, Feeling Blue o la finale Flamingo’s Lips. I We are the bears registrano una prova spiazzante e nel contempo piena di maturità artistica, una prova circolare e omogenea che fa della ricerca un punto di partenza imprescindibile per sempre nuove scoperte.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.