Tre Terzi – Andata e Ritorno (Patridà Records)

L'immagine può contenere: una o più persone, spazio all'aperto, testo e acqua

Pop inerpicato nei ricordi del passato addentrando pensieri in un viaggio che ci vede protagonisti di andate e ritorni che con coraggio sfidano la sorte per completare qualcosa che ci portiamo dentro, qualcosa a cui non sappiamo dare un nome, ma ci sfiora e accompagna i nostri desideri più reconditi. I Tre Terzi registrano un album importante che ci chiede di fermarci momentaneamente ad ascoltare il nostro modo di vivere interiore, un disco concentrico con un inizio e una fine capaci di creare omogeneità approcciando ad un pop rock che ricorda band come Perturbazione, Mambassa, Paolo Benvegnù in un’addizione d’intenti che convince fin da subito. Le canzoni si legano una all’altra in un’alchimia esageratamente notevole alternando momenti introspettivi ad altri più dichiarati e quasi gridati al cielo. Le poesie acquistano poi coraggio a metà produzione e intelaiano un’impalcatura che ci trasporta fino al finale, quando sentiamo il desiderio di ripartire, di cominciare di nuovo. Andate e Ritorno è un insieme di canzoni davvero interessante, pezzi che ricercano nella sostanza un modo nuovo di comunicare e non si accontentano delle facili mode del momento, ma piuttosto trovano una propria via d’uscita nella canzone d’autore che si domanda e cerca risposte nel marasma attuale e privo d’identità. 


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.