The Wise – DOOE (Marvis Labl)

dooe-170419-001

Potenza lasciata alle spalle per carezze notturne ben incasellate, capaci di dipingere paesaggi sonori di pregevole fattura e ritrovo, concatenando un insieme di energie e di aspirazioni in grado di tendere verso un approccio a riscoprir bellezza nei confronti di una musica introspettiva capace di aprirsi alle radure della nostra anima. Un bianco e nero per i The Wise tendente al bisogno di comunicare, al bisogno di sentire e assaporare la vicinanza, farsi strada con originalità d’insieme grazie anche alla produzione pregevole di Lele Battista e Fabio Cinti due pezzi grossi della musica d’autore italiana, per un album che sa raccogliere le emozioni migliori lasciandole decantare in organismi vitali aprendosi con il Prelude e chiudendo le danze con le malinconie autunnali di November. Un disco fatto di grazia accolta e che unisce le forme poetiche di Bon Iver, Tom Mcrae, Badly drawn boy il tutto concatenato da un’elettronica presente, ma non troppo, in sodalizi di meraviglia per le nostre orecchie e per ciò che vedremo da qui al futuro.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Folk e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.