The Ties and The Lies – Truth of consequences (Autoproduzione)

Una città semi abbandonata al sorgere del sole, dove la terribile arsura incanala attimi di luce prima che sia di nuovo buio, tra l’acqua in dissolvenza e quella continua e costante ricerca di noi stessi, di guardarci dentro e di chiederci chi siamo e dove vogliamo andare.

Questo disco è un cerchio continuo, racchiude la bellezza dei paesaggi e la rabbia dell’abbandono, racchiude il nuovo che avanza e le sonorità care a chi ha ascoltato tanto e tanto indie rock degli anni ’90, il possedere parte di quel tempo per tramutarlo in anfratti veloci e sentiti, un credo d’amore, una nuova rinascita.

Questo è disco differente, lo dicono loro stessi, lo dicono i The Ties an the Lies, è un disco intanto diviso a metà, da un lato c’è la verità dall’altra gli obblighi, da un lato si ascolta il cuore, si ascolta ciò che più caro nascondiamo e che vogliamo tenere in serbo per ciò che verrà, dall’altra ci sono i conflitti che non sono risolti, la rabbia appunto che sfocia in temibile confronto, un guardarsi allo specchio per vedere se siamo ancora noi all’interno del nostro mondo o se qualcosa è cambiato e mai vorrà cambiare.

Un disco arcano, quasi misterioso, dal sapore retrò, un disco sul tempo rubato, sulle conseguenze di ciò che facciamo e su tutta quella spirale di eventi che non sono imputabili direttamente a noi, ma che accettiamo come valanga continua nello scorrere dei giorni.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.