Terenzio Tacchini – To Get Drunk (Bloody Sound Fucktory)

Risultati immagini per terenzio tacchini to get drunk

Sputato al suolo ruvido e scomposto e chissenefrega del risultato l’importante è colpire allo stomaco con canzoni che non sono pretenziose, ma piuttosto si fanno a livello terreno costanti e capaci di insidiarsi nella mente dell’ascoltatore, fino al fegato, fino ai polmoni, fino al nostro cuore. Terenzio Tacchini è tornato con il suo sporco lavoro da onemanband di stampo garage con impostazione blues e manie di rock divelto, una musica solista capace di penetrare a livello simbiotico con un mondo devastato e psichedelico, con un mondo stratosferico e controcorrente, un mondo che chiede il proprio conto, il proprio tornaconto anche se il nostro partecipa a distruggere tutto ciò che non va, tutto ciò che deve essere cambiato. L’omogeneità di fondo rende l’intera proposta appetibile e potente per un suono granitico urlato e gridato, un suono in cui le parole sono parte fondamentale del tutto e dove le note di ribellione sono parte fondante di questa grande prova.  


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Interviste e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.