Floriana Foti – Seven colors (TRP Music)

Floriana Foti Seven Colors TRP Music 2022

Passi colorati di un arcobaleno musicale lasciato al tempo che verrà a creare atmosfere edulcorate e sognanti dove intraprendere la scoperta di un desiderio mai calcolato, un desiderio cesellato e riscoperto in un giorno qualsiasi al sorgere del sole. Tecnica sonora che si sposa con il gusto per Floriana Foti che riesce a regalarci un disco che incrocia jazz e bossa nova, musica cantautorale e attimi introspettivi dove il linguaggio e la bellezza si sposano per creare qualcosa di meraviglioso. In Seven colors c’è la ridondanza, il bisogno di esprimersi, di riempire attraverso la voce gli spazi, gli anfratti, i mondi che via via amplificano le nostre vedute. Ciò che ne esce è un album dove la fantasia si sposa con la concretezza e dove l’eleganza riempie di colore il grigiore di una giornata uggiosa.


Libertango 5tet – Point of no return (TRP Music)

Esce “I'LL BE THERE”, dal nuovo album “POINT OF NO RETURN” del LIBERTANGO  5tet - MusiCulturA on lineMusiCulturA on line

Se uno vuole provare a scovare la classe e l’eleganza all’interno del variegato panorama della musica italiana allora per forza dovrà passare per i Libertango 5tet, band siciliana che ripropone energia contemporanea attraverso la riscoperta del tango e delle sue innumerevoli sfaccettature. Questo punto di non ritorno arriva dopo la bellezza di diciotto anni dal precedente. Un disco che sembra incorporare una sorta di maturità sopraffina racchiusa nelle dieci tracce proposte. Un album che suona internazionale, non cerca mezze misure e si immola ad onorare un genere con grande stile e grande sapere emozionale tipico di chi la musica la vive come una sorta di missione personale, mosso da un’energia che traspare traccia dopo traccia. Un jazztango ispirato e contorto quanto basta per onorare i miti del passato e nel contempo costruire, con solidità fuori dalle righe, un mondo che diventa colonna sonora di questa e altre vite.


Daniela Spalletta – Per aspera ad astra (TRP Music)

È uscito il nuovo album di Daniela Spalletta: “Per aspera ad astra” -  Modulazioni Temporali

Ipnotiche visioni attraversano paesaggi classicheggianti grazie ad un concentrato sonoro di immacolata bellezza dove sodalizi uniformi con elementi dalla forte caratura si sposano in simultanea con il desiderio di comunicare. Il nuovo disco di Daniela Spalletta racchiude una bellezza arcana, ancestrale. Un mescolanza, un’eterogeneità a comporre melodie a tratti spirituali in bilico tra Antony e Bjork in un caleidoscopio di oscurità che si apre al colore e tenta di creare un quadro immaginifico, ma nel contempo reale. Per aspera ad astra è un metaforico viaggio errante caratterizzato dal cammino che diventa possibilità di raggiungere le stelle in un immolarsi con il cuore e la mente nei cieli di questo nostro tempo. Sezioni d’archi e sezioni ritmiche si fondono in una complessa trama fatta da pezzi come Up, Samsara, Flamen, Rosa o nel finale dalla canzone che da il nome al disco. L’album di Daniela Spalletta porta con sé un’importante valore artistico da preservare e ricordare. Tanta qualità si respira nell’aria, una qualità che diventa visione concreta di ciò che verrà. 


BF Project (Luca Barbato/Alberto Fichera) – Smoothly – (TRP Music)

BF Project, Alberto Fichera, Luca Barbato - Smoothly (Radio Date: 26-03-2021)

Improvvisazioni jazz che interiorizzano il funk sono espressione di un concentrato leggero di musica ben pensata che sa ampliare il concetto d’insieme per affondare radici nei settanta, da dove, quasi tutto è partito o perlomeno è continuato. Smoothly è una commistione necessaria di suoni, di sperimentazioni, di continuo bisogno di andare oltre. Una forza interiore capace di oltrepassare le barriere fisiche che ci troviamo ad affrontare ogni giorno grazie ad un concentrato astratto e di fusione di pensieri in divenire che diventano brani necessari per comprendere dinamiche di apertura e inni alla vita. Si perché il disco di Luca Barbato e Alberto Fichera è un inno all’esistenza che si affaccia sul mare universale che ci troviamo a percorrere ogni giorno. Una copertina fantastica racchiude brani di un certo spessore come Eyes of joy, 4 U, Ellis island, China blues, la stessa Smoothly ad indicare una strada in salita da percorrere con il cuore in mano. Una strada che chiede di essere vissuta.


Urban Fabula – Movin’ (TRP Music)

Risultato immagini per movin' urban fabula

Concentriche visioni jazz impressionano per freschezza introspettiva che ha il sapore delle cose migliori, del tempo che passa, della vita che matura. Una storia di amicizia centrifugata attraverso visioni e impressioni da colonna sonora cinematografica capace di  perpetuare il ricordo attraverso fraseggi in divenire di calma apparente, di mutevole follia e dolce carezza. Gli Urban Fabula ci regalano otto tracce in bilico tra improvvisazione e meditazione. Uno squarcio sempre aperto all’interno di possibili scenari che amplificano l’essenza e si concentrano nel creare tappe nel cammino umano. Tappe che ritrovano nel senso del percorso un punto di raccordo non trascurabile. Movin’ è una sorta di concept che mescola voci e musica, eleganza e dinamicità, bellezza stilistica e quel pizzico di invettiva che non guasta, ma che guadagna punti sul palcoscenico della vita. Gli Urban Fabula, con questo album, riescono a dare voce alla parte più nascosta di noi grazie ad una musica eterogenea, imprevedibile, a tratti unica.


LaRizzo – Fogli che raccontano (TRP Music)

Fogli che raccontano, l'album di LaRizzo - Oltre le colonne

Elementi della natura che si intrecciano per dare vita a sensuali brani acustici che colorano la notte più nera dando un senso al giorno che avanza. Elementi e sovrastrutture incapsulate in dieci anni di passaggi e paesaggi raccolti, immersi, vissuti nella quotidianità e qui implementati in una bellezza solitaria. Una meraviglia che soppesa l’attesa e consola. Un concentrato di autenticità dove gli orpelli strumentali sono ben calibrati e immersivi, immersivi a tal punto da far risaltare una voce che si fa storia, narrazione, racconto. Alessandra Rizzo compone versi e li sprigiona pian piano. Ci parla di amori vissuti, riempiti e disgregati. Parla di un mondo in continua evoluzione e nel contempo destabilizzante. Perso nel tempo, ma continuamente impresso e raccolto attraverso otto pezzi di immacolata concretezza dove i sogni e i desideri diventano materia necessaria per parlare di una speranza che sembra non morire mai.