Archivi tag: promorama

Campos – Viva (Aloch Dischi)

Disco di rock alternativo e atmosferico alquanto raffinato che sposa in modo del tutto corale l’elettronica con gli arpeggi acustici di una chitarra in primo piano nel confondere e sovrapporre il gusto asettico di delay oltre maniera presenti nelle troppe … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Elettronica, Folk | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Campos – Viva (Aloch Dischi)

Ofelia Dorme – Secret Fires (HB Recordings/AlaBianca)

Onirico viaggio che incanta in modo pregevole consegnando agli ascoltatori il gusto per la bellezza oltre modo e le atmosfere pensate e strutturate per colpire emozionalmente territori abissali che si contorcono e ci lasciano un album dove l’inquietudine del tempo … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Avanguardie, Elettronica | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Ofelia Dorme – Secret Fires (HB Recordings/AlaBianca)

Umberto Maria Giardini – Futuro Proximo (La Tempesta Dischi)

Prosegue il percorso di avvicendamento alla bellezza di Umberto Maria Giardini, prosegue raccontando un futuro prossimo destabilizzante sulle note sicure e già principalmente testate nei dischi e nei progetti precedenti, mantenendo un’impronta post rock con cavalcate intrise di significati che … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Umberto Maria Giardini – Futuro Proximo (La Tempesta Dischi)

Julie’s Haircut – Invocation and ritual dance of my demon twin (Rocket Recordings)

Visione obliqua di un mondo ancestrale e compenetrante con chiare espressioni di tempo che si amalgamano intensamente a ristabilire forme sonore che attingono ispirazione da generi e mescolanze in un cerchio che continua di prepotenza la propria fase motrice e … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Avanguardie | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Julie’s Haircut – Invocation and ritual dance of my demon twin (Rocket Recordings)

Il ballo dell’orso – Secondo me mi piace (Black Candy/Woodworm)

Cantautorato che si perde nei meandri della continuità intascando una prova che ingloba un pensiero immedesimato e quasi menefreghista di un certo tipo di non sense che parla con introspezione di un mondo in decomposizione e sazio di vicende quotidiane, … Continua a leggere

Pubblicato in Indie Pop, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Il ballo dell’orso – Secondo me mi piace (Black Candy/Woodworm)

Cacao – Astral (Brutture moderne)

Suoni che si dividono, si espandono e si contorcono in un affilato tentativo di creare una musica strumentale paradossale e ricca di colori caleidoscopici in grado di implementare una grandezza smisurata e sincera capace di procurare contesti elettronici in una … Continua a leggere

Pubblicato in Avanguardie, Elettronica | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Cacao – Astral (Brutture moderne)

Alessandro Fiori – Plancton (Woodworm/Ibexhouse)

Disco di una forza psichedelica intrinseca capace di scoperchiare le origini del mondo invertendo la rotta verso cui siamo diretti e portandoci in un mondo fatto di creature invertebrate, di fragilità soppesata e lasciata al filo del ricordo ingaggiando una … Continua a leggere

Pubblicato in Elettronica, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Alessandro Fiori – Plancton (Woodworm/Ibexhouse)

Hibou Moyen – Fin dove non si tocca (Private Stanze)

Cantautore introspettivo e delicato che accarezza la vertigine del mare per affondare montagne sottosopra all’interno di un’acqua che sa cullare, ma che sa anche far male, grazie ad un sostanzioso appeal di ricerca cantautorale che ricorda molto i primi lavori … Continua a leggere

Pubblicato in Folk, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Hibou Moyen – Fin dove non si tocca (Private Stanze)

Senura – Senura (Furious Party)

Suoni che sprigionano un’energia viscerale e strappano al tempo la conseguente forma di abbandono per incanalarsi in un flusso di magma continuo che stordisce come pioggia acida riuscendo a trovare dentro di sé un posto naturale in grado di formare … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Senura – Senura (Furious Party)

Tunguska – A glorious mess (Promorama/Audioglobe)

Claustrofobici labirinti mentali si posizionano al centro della foresta e scavano sotto le foglie, sotto il terreno alla ricerca di muri di suono da infrangere grazie ad impianti chitarristici che si dimenano creando intersezioni , strutture molecolari, ben udibili, aggrappate … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Tunguska – A glorious mess (Promorama/Audioglobe)