Archivi tag: private stanze

Mario Alessandro Camellini – Un pianeta su nove (Private Stanze)

Oblio in profondità a ricercare nel nostro cuore valvole cardiache per il buio che verrà. Profondità sospinta ad arte in un parlato in primo piano che diventa cantato interrotto da poesie che raccontano di mondi claustrofobici in altrettanti mondi di … Continua a leggere

Pubblicato in Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

May Gray – Ritorno al sereno (Manitalab/Private Stanze)

Maturità artistiche nei già conosciuti May Gray grazie ad un disco profondo nella superficie del pop sognante e in grado di attraversare il nostro stato umorale trasformando una grigia giornata in qualcosa di ammirevolmente accecante. Le canzoni di facile appeal … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su May Gray – Ritorno al sereno (Manitalab/Private Stanze)

Hibou Moyen – Fin dove non si tocca (Private Stanze)

Cantautore introspettivo e delicato che accarezza la vertigine del mare per affondare montagne sottosopra all’interno di un’acqua che sa cullare, ma che sa anche far male, grazie ad un sostanzioso appeal di ricerca cantautorale che ricorda molto i primi lavori … Continua a leggere

Pubblicato in Folk, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Hibou Moyen – Fin dove non si tocca (Private Stanze)

Emiliano Mazzoni – Profondo blu (Private Stanze)

Cantautore sopraffino che incrocia egregiamente la lezione di De André per passare all’internazionalità dei compianti, ma pronti alla rinascita Cousteau, per atmosfere notturne e marine che assaporano l’identità del Badalamenti di inizio ’90 in una ricerca sonora che vede un … Continua a leggere

Pubblicato in Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Emiliano Mazzoni – Profondo blu (Private Stanze)