Archivi tag: lunatik

Sam & The black seas – Silver (Atomicfat)

Indie folk d’oltreoceano sdoganato a dovere in grado di entrare in comunione con l’ascoltatore attraverso la cassa di risonanza emozionale che si staglia e vibra ancora, produce fertile terreno per soddisfazioni ineguagliabili e si ricava di diritto un posto nella … Continua a leggere

Pubblicato in Folk | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Bravi Tutti – La ruota della sfortuna (Orzorock)

Punk senza mezzi termini e mezze misure che con fare sapiente e rima facile affronta la nostra realtà con ironia disincantata producendo una musica sporca e a tratti subalterna che per definizione e spiriti affini ricorda band italiane come Punkreas, … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Chrome Sky – Artificial (D Cave Records)

Non è avanguardia, ma sperimentazione musicale e sonora capace di fare un tuffo nell’inconscio umano per scandagliare a ritroso le nostre vite e rigettarle al suolo come fossero bambole di pezza o di carta straccia, un’alienazione viscerale che incrocia diversi … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Avanguardie | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

White Mosquito – Superego (Orzorock)

Ingabbiati in una morsa da cui è difficile uscire i White Mosquito si scavano un posto d’onore tra le produzioni di protesta generate da questa società, un miscuglio omogeneo di potenza espressiva e lacerante carezza che abbandona le strade del … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

7Marzo – Vorrei rinascere in un lama (Autoproduzione)

Suoni punk rock viscerali che affrontano la realtà con caratterizzazioni orchestrali e lasciano al suono di ogni giorno la possibilità di ricomporre geometrie esistenziali strampalate, ma dal puro effetto scenico, capaci di progredire in suoni affilati e concentrici, in grado … Continua a leggere

Pubblicato in Indie Pop | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su 7Marzo – Vorrei rinascere in un lama (Autoproduzione)

Heidi for president – Nostrils (La Rivolta Records)

Cantautorato che ci accompagna nello scoprire la parte più nascosta e recondita di noi alzando il tiro in incursioni leggiadre ed evocative che parlano di eventi naturali come normale proseguimento della vita di cui facciamo parte, una musica fatta di … Continua a leggere

Pubblicato in Indie Pop | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Heidi for president – Nostrils (La Rivolta Records)

David Lion – Mandala (Sugar Cane Records)

Pittura ricca di atmosfere in grado di compiere il giro del mondo attingendo la propria forza nella multiculturalità di genere e intensificando rapporti con suoni che non sono propriamente reggae, ma si fanno contaminare da un qualcosa di più ampio … Continua a leggere

Pubblicato in ska reggae | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su David Lion – Mandala (Sugar Cane Records)

Tommi e gli onesti cittadini – Mind Kontrol Ultra (Freak&Chic/Artist First)

E’ il periodo del ritorno punk per Indiepercui, ieri sono uscite in queste pagine le recensioni dei nuovi dischi di Cattive Abitudini e Derozer, oggi parliamo di Tommi già con Pornoriviste e Sbirri che per l’occasione trova aiuto in Carlame … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Tommi e gli onesti cittadini – Mind Kontrol Ultra (Freak&Chic/Artist First)

Folkamiseria – Follia (Onairish)

Quarto album per la band da super pub irlandese capace di creare melodie tipicamente folk incrociate però da una forte componente rock che non permette di classificare in modo immediato questo suono, ma piuttosto permette di navigare lungo confini poco battuti … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Folk, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Folkamiseria – Follia (Onairish)

Uncle bard & The dirty bastards – Handmade! (Autoproduzione)

Sogni abbandonati sulle scogliere dove il mare continua ad infrangersi per poi ritornare ancora più inesorabile alla ricerca di un suono che si fa verdeggiante e carico di un folk che si fa musica estemporanea e nel contempo raccolta a … Continua a leggere

Pubblicato in Folk | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Uncle bard & The dirty bastards – Handmade! (Autoproduzione)