Archivi tag: indiepercui

Pieralberto Valli – Numen (Ribéss Records)

Ascoltare Pieralberto Valli è come entrare in comunione con qualcosa di mistico, interiore che smuove una parte di noi, una parte di ciò che ci portiamo dentro. Abissi ancestrali risvegliano parti sopite e le canzoni che si susseguono come un … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Radio Lausberg – Terre di mezzo (VREC)

Folk condensato e concentrato all’interno di una Terra di mezzo chiamata vita dove anime errabonde si scontrano e si confondono con le essenzialità di un vivere che ci pone sempre al centro, sempre nel mezzo di una necessità a cui … Continua a leggere

Pubblicato in Folk | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Century light – Memory Box (VREC)

Suoni che provengono dagli anni novanta per un disco di musica concentrica in grado di unire l’alternative al rock americano in un concentrato di commistione esigibile che affonda le proprie radici in una modernità mai conclamata, ma piuttosto carica e … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Tommaso Tam – Cosmoillogico (VREC)

Incrociatori di galassie epocali si sposano all’interno di un’elettronica di confine pronta a scardinare tumulti interni e incrociando un pop costruito ad arte pronto ad illuminare la scena ancora una volta. Il disco di Tommaso Tam racchiude un sacco di … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Phomea – Annie (Mela Verde Records)

Intimità disciolta in una musica melliflua che concede spazi e vapori disincantati pronti a cogliere dalla sostanza del tempo una lacrima di veridicità. Il progetto di Fabio Pocci mette a nudo un’anima che si racconta, un’anima in grado di attraversare … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Danilo – Sirius (Irradiant Hologram)

Echi post punk irradiati a dovere in suoni a profusione che ricalcano le orme del passato attraverso una sperimentazione davvero entusiasmante, attraverso un piccolo EP che riesce ad entrare in punta di piedi all’interno del nostro vivere esplodendo in sinergia … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

The Junction – Dive (Dischi Soviet Studio)

Post punk ad esplosione che riesce ad infondere legami con il territorio circostante ristabilendo di fondo un’internazionalità d’oltreoceano sempre pronta a stupire, sempre pronta a rinsaldare ciò che sembrava perso. Tornano i The Junction con un disco fatto di sudore … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Satoshy & La Banda Balloon – L’ignoto (Autoproduzione)

Suoni e colori di strada capaci di penetrare la carne attraverso una musica d’insieme capace di scardinare i dettagli precostituiti attraverso canzoni che sono parole in libertà che parlano da vicino di noi, di questa società, di questo e altri … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Joe Batta & i Jeko – Noi odiamo Joe Batta & i Jeko (Old Tower Records)

Concentrati semi acustici di un rock contemporaneo ingabbiato all’interno di costanti costrizioni che prima o poi emergono attraverso un suono moderno e disincantato che conosce le divagazioni in lingua italiana capaci di dare un senso di straniamento e di internazionalizzazione … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Diraq – Outset (JAP Records)

Velata introspezione e suoni che si dimenano dall’interno in una cupezza d’oltreoceano capace di sfondare acclamate visioni di porti lontani, di sogni e incubi da esplorare, di velleità lasciate in disparte per raggiungere, in un solo istante, il nocciolo della … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento