Archivi tag: folk

Malamanera – Dimmi cosa vedi (Autoproduzione)

Se devo rispondere alla domanda che da il titolo al disco, vedo tanta bella speranza utopica che converge e si apre in tutta la sua bellezza attraverso queste canzoni che danno un senso profondo al nostro esistere, fuori dai cliché … Continua a leggere

Pubblicato in Folk | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Alessio Lega – Marenero (Autoproduzione)

Il nuovo disco di Alessio Lega è un disco che trasuda storie e intenzioni, capacità analitica e spirito d’avventura che si può sentire e percepire lungo questo bellissimo spaccato umano raccolto per l’occasione per rendere omaggio a quel viaggio chiamato … Continua a leggere

Pubblicato in Folk, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Frida Neri – Alma (Acanto)

In punta di piedi sulla terra vibrante ad assaporare ogni istante perpetuo mai lasciato al caso e intriso di significati profondi tra una commistione di generi e linguaggi e il volere andare oltre, abbracciando culture lontane, culture diverse, ma che … Continua a leggere

Pubblicato in Avanguardie, Folk | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Sat – Life on Saturday at 1 p.m.(Riserva Indiana)

Folk tascabile e lo-fi che infila emozioni su emozioni e intasca una prova da bosco ancestrale che si immedesima con una natura assopita in grado di entrare in comunione con lo sperato esigendo ambizioni e traguardi che non sono espressi, … Continua a leggere

Pubblicato in Folk | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Modena City Ramblers – Mani come rami, ai piedi radici (Modena City Records)

Li senti provenire da lontano con quel suono di flauto che accompagna una produzione dopo quattro anni di silenzio, una musica composita d’insieme che spazi tra i generi e abbandona spesso le strade del folk per intersecarsi con un suono … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Folk | Contrassegnato , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Modena City Ramblers – Mani come rami, ai piedi radici (Modena City Records)

Folkamiseria – Follia (Onairish)

Quarto album per la band da super pub irlandese capace di creare melodie tipicamente folk incrociate però da una forte componente rock che non permette di classificare in modo immediato questo suono, ma piuttosto permette di navigare lungo confini poco battuti … Continua a leggere

Pubblicato in Alternative Rock, Folk, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Folkamiseria – Follia (Onairish)

El Matador Alegre – Dreamland (Cabezon Records)

Quello che El Matador Alegre, dopo cinque anni di silenzio vuole farci comprendere attraverso questo disco è la bellezza sostanziale nel sogno, un sogno di vita che si esprime attraverso acquarelli folk che colpiscono per immediatezza e naturalità d’intenti quasi … Continua a leggere

Pubblicato in Folk, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su El Matador Alegre – Dreamland (Cabezon Records)

Freaky Mermaids – Everything could happen (Autoproduzione)

Trio bresciano che incapsula poesie grondanti inquietudine e surrealismo per un suono proveniente dall’acqua e nell’acqua trova le sue forme di sovrapposizioni e di strutture create per l’occasione immagazzinando la lezione passata, un EP e un disco alle spalle e … Continua a leggere

Pubblicato in Folk | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Freaky Mermaids – Everything could happen (Autoproduzione)

Cranchi – Spiegazioni Improbabili (New Model Label/In the bottle Records)

Piccoli acquarelli lucenti che raccontano di un micro mondo che cresce attorno al cantautore Massimiliano Cranchi e alla sua band in un sodalizio con la canzone d’autore italiana che vede il nostro approcciarsi a sentimentali poesie di un tempo passato … Continua a leggere

Pubblicato in Folk | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Cranchi – Spiegazioni Improbabili (New Model Label/In the bottle Records)

Uncle bard & The dirty bastards – Handmade! (Autoproduzione)

Sogni abbandonati sulle scogliere dove il mare continua ad infrangersi per poi ritornare ancora più inesorabile alla ricerca di un suono che si fa verdeggiante e carico di un folk che si fa musica estemporanea e nel contempo raccolta a … Continua a leggere

Pubblicato in Folk | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Uncle bard & The dirty bastards – Handmade! (Autoproduzione)