Someday – This doesn’t exist (Seahorse Recordings)

Risultati immagini per someday this does not exist

Suoni spezzati che compongono un quadro d’insieme davvero esaltante e capace di conquistare pezzi di cielo attraverso una musica che affonda le proprie radici negli anni ’80 e per certi versi prosegue il suo racconto metafisico in tutti i ’90 attraverso un indie rock che parla di questioni aperte e di storie che si fanno raccontare in contesti urbani  e che prendono il sopravvento quando la visione d’insieme sfiora band come Joy Division e The Smiths, qualcosa di Pablo Honey dei Radiohead fino ad approdare ad una modernità che con band come Placebo raggiunge l’apice di una forma quasi in simbiosi con l’arte stessa, ma che porta con sé il valore che trova nella strada soggettiva il proprio punto di contatto, da Clean Couch passando per Shelters o Little Choices fino al finale di Gliding i nostri rispolverano, con tocco personale, uno dei più floridi periodi musicali degli ultimi decenni attraverso una formula rodata e di sicuro effetto.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.