Rigolò – Tornado (Antropotopia)

album Tornado - rigolò

Il viaggio come ispirazione a mondi lontani, il viaggio percepibile di questo Tornado, disco sopraffino capace di entrare all’interno di un folk alternativo di matrice americana e nordica impreziosendo l’ascolto da risvolti di violoncello che non si fa puro sottofondo, ma piuttosto risulta essere parte fondante e preponderante di un tutto davvero interessante. I Rigolò acquisiscono capacità empatica in questo disco, lo fanno con brani che si abbandonano ad uno strumentale che sa di magia per poi pian piano ritornare ad un cantato dolce e mai melodrammatico, ma piuttosto consapevole nel dare un senso di riempimento a stanze vuote, nel fissare con lo sguardo la campagna che si apre a nuove forme di interesse in un cerchio che racchiude la partenza e proprio nella partenza trova il suo naturale punto d’approdo. Apice del disco la bellissima Society in un rincorrersi di eventi di rara intensità per una band che fa dello stupore continuo la propria chiave di lettura, il proprio desiderio infinito di andare lontano. 


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Folk e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.