Rickson – Chi ti aiuterà (Autoproduzione)

Quello dei Rickson è un album immediato in grado di entrare e scavare nella quotidianità con fare disinvolto e disincantato, attraverso un modo del tutto personale di interpretare una forma canzone che trova nei primi ’70 la sua chiave di volta in una ricerca dal piglio vintage proiettato ai giorni nostri dove sintetizzatori la fanno da padrone e dove testi musicali di attualità si scontrano già nel titolo, un titolo che non lascia scampo e non lascia speranze, quelle stesse speranze infrante che possiamo comprendere attraverso i testi dell’album. Parole sulla disillusione, parole fatte di ricordi passati e di presenti ineluttabili. Dal venire gettati di prepotenza nell’età adulta fino agli amori incomprensibili e inspiegabili i Rickson con il loro sound fresco e nel contempo contagiosamente post punk lo definirei, riescono a catalizzare le immagini di una vita intera per trasferirle all’interno dei nostri occhi e delle nostre orecchie per un’esperienza a 360° che incorpora le speranze del futuro segnando, con grazia sudata, un primo passo verso la maturità.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.