Rev Rev Rev – Rev Rev Rev (Autoproduzione)

Suoni fluttuanti e distorti, immateriale concezione di una buia giovinezza che si esalta nelle chitarre esasperate e nelle liriche sottomarine che in qualche modo creano una tangibile continuità tra lrev_rev_rev_-_copertinae onde di un oceano indefinito.

I Rev Rev Rev , gruppo presente da qualche anno nella scena psyco-rock, si stabilisce per originalità e sensazioni indiscutibilmente tra i primi posti di genere.

Il quartetto modenese è ispirato da un Lynch stralunato e perseverante che trova spazi e forma in pezzi come la spettrale apertura “Ps_Cube” e nella martellante “Blue on red”.

Alla voce una Dolores O’Riordan più cupa e carica di echi cimiteriali da brividi.

Un disco che suona come una lunga ballata noise che ricalca stilisticamente un cammino fatto di soddisfazioni e ottime intenzioni, non ci resta che fare un applauso ai Rev Rev Rev perchè giovane realtà ricca di sostanza.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.