PieroDread – #Interplay (Halidon/Bizzarri Records)

Copertina di Piero Dread #Interplay

Sembra quasi di stare distesi su di un prato notturno quando si ascolta il nuovo lavoro di PieroDread, l’atmosfera rilassata e le lucciole che volano vicino ad imbrigliare quegli attimi di luminosità che nell’interferenza di queste canzoni di assecondano, si avvicendano e si completano ad innescare il nostro intelletto, i nostri canali neurali per una musica tipicamente reggae contaminata dal R&B senza tralasciare la canzone pop e uno sguardo più attento nei confronti della World Music. Un disco che porta con sé forti capacità soliste che in una visione d’insieme trova spazio a collaborazioni davvero importanti come la presenza di venti musicisti tra cui Bunna, Sistah Awa, Lion D, Esa, Gemstone, gli Smoke, gli House of Riddim, nonché la presenza dei producers Jeeba, Niam, More Love e Princevibe che per l’occasione ha mixato l’intero disco. Ciò che ne esce è un sodalizio mai gridato con la nostra terra con le nostre roots, le nostre radici, per una musica colorata e davvero curata che risulta essere tra le migliori proposte di genere degli ultimi anni a sottolineare l’importanza del nostro PieroDread nell’unire l’italianità ad un qualcosa di più internazionale e condiviso.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in ska reggae e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.