I Picari – Radiosi saluti da Fukushima (Autoproduzione)

Radiosi saluti da Fukushima, l’album d’esordio de I Picari | OUT 29 Novembre 2014

Sono simpatici radiosi e divertenti, ma sanno essere taglienti come una lama di un rasoio, concedendosi a dismisura creando un vortice di passioni che si collega direttamente al cantautorato italiano targato ’70 e strizzando l’occhio al folk rock dei primi 2000.

Una commistione che incentra il tutto in testi autentici e sinceri, genuini e a dir si voglia neorealisti, che non lasciano spazio all’immaginazione, ma relegano la cripticità in un angolo buio impedendo ad essa di uscire anche solo per un piccolo accenno.

Testi diretti quindi, suonati in modo puntuale e raccolti in una manciata di canzoni che si rendono portatrici di un suono fresco e coinvolgente che non banalizza, ma anzi è alla ricerca puntigliosa del contrappunto sonoro, della nota in più che enfatizza il tutto.

Un disco fresco genuino e soprattutto reale, che tratta la modernità sottolineandone vizi e incompiutezze, speranze e sogni.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Folk, Musica d'autore e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.