A violet pine – Again (Autoproduzione)

Risultati immagini per a violet pine again

Violenza sonora imbrigliata nelle costanti atmosfere di un tempo in dissoluzione che regala attimi di introspezione cosmica pronta a riempire i vuoti che ci portiamo dentro con ripetizioni di anfratti e di mondi perennemente in dissolvenza e attesa. Gli A violet pine sono tornati. Sono tornati con Again un disco criptico e potente, un album intriso di fugaci pensieri e costantemente racchiuso in esplosioni che possono concedere ampie vedute e rivoluzioni alle porte. Il rock oscuro dei NIN, dei Tool degli A perfect circle si mescola alla contemporaneità, raccontando di un mondo in cambiamento, ma non attrezzato al cambiamento stesso.  Pezzi come Interstellar love, Again, When boys steal candies sono punti essenziali per una ricerca che non lascia nulla al caso, ma piuttosto diventa attimo, bagliore necessario per comprendere una poetica introspettiva, ma di lucidità davvero invidiabile.


Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su A violet pine – Again (Autoproduzione)

Emanuele Nidi – La tua bellezza in fiore (Autoproduzione)

album La tua bellezza in fiore - Emanuele Nidi

Cantautorato sognante disteso sui prati della vita a rincorrere parole e pensieri che intensificano visioni di un mondo in sospensione e sono chiarificatori di tutto ciò che ci appartiene. Il cantautore Emanuele Nidi ci regala una prova intensa dal punto di vista strumentale e poetico. Un insieme di canzoni studiate a tavolino che si muovono da Marco Notari a Ivan Graziani passando per l’immortale De André. La tua bellezza in fiore è un’ode concentrica al mondo che ci circonda. Un insieme in musica di letteratura di confine che immerge la testa all’interno della quotidianità per estrapolare pezzi che creano di fondo un’omogeneità in stato di grazia. Suoni che non sono un solo sottofondo, ma vibrano e splendono di una luce del tutto particolare. Una luce fatta di sogni e speranze, tra la frenesia di ogni giorno e il silenzio leggero del nostro tempo interiore.


Pubblicato in Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Emanuele Nidi – La tua bellezza in fiore (Autoproduzione)

-FUMETTI- Jillian Tamaki – Senza Limiti (Coconino Press/Fandango)

Titolo: Senza limiti

Autori: Jillian Tamaki

Casa Editrice: Coconino Press/Fandango

Caratteristiche: 248pp, colori, 19,5 x 26 cm

Prezzo: 24,00 €

ISBN:  9788876183928

 

Antologica raccolta di rarefazione post moderna dove l’assemblaggio del tutto casuale di eventi, personaggi e sentimenti racchiude al proprio interno uno spaccato necessario per comprendere una poetica mai rigida, ma piuttosto fluttuante tra realtà e sogno in un contesto spazio temporale non sempre definito, ma altamente corrosivo. Prova di notevole importanza, ben ponderata nel disegnare, a varie latitudini, il problema della comunicazione odierna. Una quotidianità scandita dalla dipendenza nell’apparire. Una dipendenza specchiata nel mondo dei rapporti virtuali. Vite accomunate da sentimenti di speranza e abbandono.

Il fumetto di Jillian Tamaki, già fautrice di E la chiamano estate e di Skim, scritti a quattro mani con la cugina Mariko Tamaki è un insieme di avventure che accomunano giovani donne alle prese con il loro affacciarsi alla vita. Sono storie a tratti surreali, condite da elementi fantastici che rendono la narrazione un punto onirico di contatto con il nostro inconscio, con la nostra esigenza sempre più essenziale nel cercare, oltre ogni aspettativa, un punto in comune con il nostro venire al mondo, utilizzando, a volte, un’ironia acerba, sottile, mai scontata.

Senza limiti è una prova d’autore che riesce a mescolare stili diversi e colori nuovi, cercando di dare risvolti sempre mutevoli ad una visione d’insieme a tratti criptica, dal finale aperto, ma pronta a colpire a piccole dosi, invitando a rileggere e reinterpretare le vicende raccontate. Jillian Tamaki ha dalla sua quella continua ricerca che si apre a sensazioni che sfiorano a pelle il lettore. La nostra parla di sentimenti, lo fa con un linguaggio tipico della situazione che stiamo vivendo, lo fa con disegni mai definiti tratteggiati attraverso emozioni contorte e interessanti sotto molteplici punti di vista.

Il Graphic Novel edito da Coconino Press è un coraggioso esempio di come la realtà possa incontrare, a piccole dosi, l’immaginazione. La scrittura dell’autrice canadese è un concentrato autorale che ricorda per certi versi l’americana Julia Wertz. Un esercizio di matite e pensieri che richiama l’incontro con il nostro mondo interiore. Amore e dolcezza,  empatia, lisergiche visioni di un mondo parallelo e fantasia infinita nel raccontare i lati più nascosti, impercettibili, essenziali dell’essere umano.

Per info e per acquistare il fumetto:

https://www.fandangoeditore.it/shop/marchi-editoriali/senza-limiti/

Pubblicato in FUMETTI | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su -FUMETTI- Jillian Tamaki – Senza Limiti (Coconino Press/Fandango)

-LIVE REPORT- Thom Yorke – Tommorow’s Modern Boxes Tour – 17/07/19 – Villa Manin Passariano di Codroipo (UD)

Bombarde sonore che ti arrivano dentro e difficilmente ti lasciano attraversando decenni di musica sperimentale raccolta e imbrigliata ad arte per regalare sostanziali riferimenti con un mondo in dissolvenza, ma così vicino a noi.

Thom Yorke ha sempre fatto quello che ha voluto. Con i Radiohead e anche da solista. In solitaria si perde il senso unitario di una band per lasciare posto alle interiorizzazioni in elettronica di un apparato lisergico di riferimento in grado di esplodere grazie a contraccolpi sonori intensissimi e davvero importanti. A Villa Manin quel senso unitario, a tratti eterogeneo, diventa simultaneità da assaporare.

Ad aprire il concerto Andrea Belfi, compositore, polistrumentista italiano, ma residente a Berlino, voluto da Thom Yorke e soci per aprire i live del loro tour europeo. Trenta minuti di ambient musicale capaci di percorrere, con energia maniacalmente calcolata, un viaggio sonoro che si sposta a varie latitudini toccando a tratti un post rock d’avanguardia sposato ad arte con un’elettronica jazz di confine. Ineccepibile dal punto di vista tecnico e nella cura dei suoni.

A seguire Thom Yorke. Il musicista, conosciuto ai più per essere il cantante, chitarrista e pianista della band in attività più importante del mondo, i Radiohead. Thom si dimena, fissa il pubblico, a raffica concede canzoni serrate. Sul palco con lui ai campionamenti, alle tastiere e all’elettronica il sempre fidato produttore, dai tempi di My Iron Lung EP, Nigel Godrich mentre l’arte visiva viene affidata a Tarik Barri che canalizza uno show difficile da dimenticare.

Singoloni dei vecchi album si alternano alla nuova fatica Anima, un volere alzare l’asticella della qualità sempre più alto, lassù dove pochi sanno arrivare. Incrociatori trip hop si mescolano ad un funk profuso nell’etere, innovazione dance legata al filo mutevole dell’improvvisazione, versatilità e pura necessità di comunicare un senso claustrofobico di abbandono e riscoperta.

Il cantante inglese, con il nuovo disco portato dal vivo, magnetizza il pubblico grazie ad uno spettacolo fatto di proiezioni visivamente canalizzate in flussi di coscienza che creano un tutt’uno con la musica circostante. Il Tomorrow’s modern boxes tour prosegue in un susseguirsi emozionale davvero imprevedibile e discostante. Due ore di concerto, nella splendida Villa Manin, imbrigliate queste in un’altra dimensione per un’estensione profonda e interiore del nostro io abitata da persone capaci di percepire l’arte come costruzione possibile di mondi futuri.

Pubblicato in Live Report | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su -LIVE REPORT- Thom Yorke – Tommorow’s Modern Boxes Tour – 17/07/19 – Villa Manin Passariano di Codroipo (UD)

Cloudcaster – Evocare (Autoproduzione)

Risultati immagini per cloudcaster evocare

Viaggio sonoro capace di cristallizzare gli eventi attraverso una musica d’insieme che spazia e concede ampi margini di coesione, ampi margini di successo dando una forma embrionale allo spazio intensificato da visioni e strutture da implementare. Il disco dei Cloudcaster è un insieme eterogeneo di canzoni che sembrano non avere ne una partenza ne una fine, ma piuttosto lasciano tempo e profusione ad immagini che via via lasciano intravedere un paesaggio sonoro capace di mescolare vari tipi di generi. Il prog e la musica ambient si fondono con il rock più duro, passando per un parlato che ricorda il Teatro degli orrori tra arpeggi in dissoluzione e necessità sempre accentuata di coniugare la leggerezza con un qualcosa di più movimentato e degnamente strutturato. Ne escono otto pezzi d’atmosfera che non si fermano all’apparenza, ma piuttosto guardano oltre l’orizzonte conosciuto per delineare figure ed esigenze sempre nuove e imbrigliate in questo tempo.


Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Cloudcaster – Evocare (Autoproduzione)

Dj Vale – Groovin’ Connection (Autoproduzione)

Risultati immagini per DJ Vale - Groovin' Connection

Disco composito ricco di ammirazione per una moltitudine di generi che in pista trova il punto di sfogo più alto, il punto musicale unico e irripetibile per conquistare e lasciarsi andare. Torna Dj Vale con un album cesellato a dovere che vede nelle collaborazioni un punto necessario per comprendere il futuro. Numerosi gli ospiti presenti a coadiuvare il nostro in un frizzante ingegno del tutto personale. Ciaffo dei Persiana Jones, Bunna e Madaski degli Africa Unite, Paolo Parpaglione e Gianluca Senatore dei Bluebeaters solo per citarne alcuni, sono l’anima vivente di un insieme di canzoni che mescola reggae, dub, electro attingendo dalla prolifica scena torinese un senso comune di appartenenza. Groovin’ Connection è un racconto di storie per far ballare. Un disco che piace nell’immediato e che parla alle nostre orecchie con voce del tutto sincera e ammaliante. Dj Vale compie una specie di piccolo miracolo e cioè quello di costruire un album con un sacco di artisti importanti nella loro unicità, qui riuniti insieme per far risplendere la nostra estate.


Pubblicato in ska reggae | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Dj Vale – Groovin’ Connection (Autoproduzione)

Lorenzo M. – Microcosmico (Autoproduzione)

Risultati immagini per lorenzo m microcosmico

Cantautore affacciato alla finestra della vita con fare introspettivo e a tratti malinconico a dipingere l’etere di acquerelli in dissolvenza che scardinano la normalità per regalarci una prova d’insieme sincera e matura. Il disco del giovane Lorenzo M., musicista con un notevole background alle spalle, è un piccolo Ep dove le introspezioni della vita permettono di dare senso ad un cerchio intimo e pensato in grado di attraversare la cameretta da cui tutto è partito fino ad approdare su territori di condivisione sempre nuovi. Microcosmico è appunto un mondo sostanzialmente aperto creato per l’occasione. Un mondo in cui lo stesso autore trova conforto. Cinque pezzi di musica d’autore italiana che ricercano una propria essenza. Cinque canzoni, da L’acqua fino a Paesano, forse quest’ultima la traccia più riuscita, che imprimono nella mente dell’ascoltatore un’attesa che diventa ironica leggerezza di un futuro contorto.


Pubblicato in Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Lorenzo M. – Microcosmico (Autoproduzione)

Napoli Sound System – Volume 3 (La Canzonetta Record)

Risultati immagini per Napoli Sound System - Volume 3

Risultato da un contest online, con la partecipazione di 64 artisti, la nuova compilation Napoli Sound System ci permette di addentrarci a trecentosessanta gradi all’interno di un mondo in continua e proficua evoluzione. Questo disco non solo permette di dare una visione generale del panorama indipendente napoletano, ma è anche un’occasione necessaria per far comprendere ai più che oltre al neo melodico ci sono nuovi territori da scoprire, nuove forme di comunicazione da comprendere. Il disco eterogeneo in questione mescola diversi generi, con la supervisione di Francesco Di Bella, riuscendo nell’intento di dare voce a chi merita di occupare un posto privilegiato in questo Volume 3 edito da La Canzonetta Record. Oltre alle nuove proposte si possono contare nomi di rilievo come Teresa De Sio, James Senese, Foja, lo stesso Di Bella, ad intessere di tessuto urbano un disco mutevole, cangiante e da analizzare da diverse prospettive.


Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Napoli Sound System – Volume 3 (La Canzonetta Record)

Simone Piva e I Viola Velluto – Fabbriche, polvere e un campanile nel mezzo (Toks Records/Music Force)

Periferie cariche di ecomostri, fabbriche sempre aperte che si stagliano all’orizzonte grazie a fumi inquinanti, luci abbaglianti che trasformano il nostro stare al mondo in una pubblicità continua, in una desolante discesa verso il nulla totale. Fabbriche, polvere e un campanile nel mezzo è l’incontro con il nostro stare al mondo. Una polaroid scattata nell’opulento nord est italiano, una fotografia lineare di ciò che ci circonda raccontata con maestria e ironia a coronare un’esigenza di rappresentare in musica uno spaccato di questa società. Simona Piva e I Viola Velluto ritornano con un nuovo album. Un disco pregno di storie dall’animo westernato e folk, impregnate di cantautorato da osteria che ricorda i primi TARM per freschezza e genuinità e per ciò che viene raccontato. La battaglia infuria che fa da apripista al disco è forse la canzone più riuscita. Un pezzo da mandare in loop a tutto volume fino all’indigestione totale. Il mondo rappresentato dai nostri rispecchia inesorabilmente quello che si respira nelle regioni del nord Italia. Raccontano di una provincia inglobata, raccontano di questo nostro tempo infame, dove forse i sentimenti saranno l’unica cosa che ci potrà salvare.


Pubblicato in Folk, Musica d'autore | Contrassegnato , , , , , , , | Commenti disabilitati su Simone Piva e I Viola Velluto – Fabbriche, polvere e un campanile nel mezzo (Toks Records/Music Force)

Petricor – First Breath (Fluttury Records)

Risultati immagini per Petricor - First Breath

Elementi in dissoluzione continua percepiscono nell’etere simultanee visioni di una presenza naturale che riesce ad inglobare ad arte un senso profondo con la natura che ci circonda. I Petricor danno vita ad una prova glaciale e davvero esaltante sotto numerosi aspetti. La pulizia delle chitarre aumenta l’incedere con la deflagrazione senza sosta di elementi che ci riconducono ad un post rock nordico e di sicuro effetto atmosferico. First Breath è un disco adagiato su di una distesa di ghiaccio pronta a smembrarsi lasciando intravedere l’acqua sottostante. I Petricor, super band pugliese, concentra le proprie attenzioni all’interno di un mondo che nell’olfatto trova il suo punto di fuga. Un percepire, a diverse altezze, il nostro mare verticale, un coniugare passione, poesia e solitudine dell’animo all’interno di un album davvero riuscito.


Pubblicato in Alternative Rock | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Petricor – First Breath (Fluttury Records)