Naddei – Mostri (CosaBeat Studio)

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Mostri sacri decostruiti nel mare dell’elettronica con un’intraprendenza notevole a lasciar sedimentare poesie nell’aria pronte a colpire ad ogni ascolto. Cura nella selezione per Franco Naddei, già Francobeat, grazie ad un disco maturo e coinvolgente che stravolge la famosa musica che conosciamo con impressioni lasciate a macerare nel tunnel del ricordo e riaffiorate pian piano a sostituire elementi di consuetudine con un qualcosa di innovativo ed elettrizzante. Mostri è un insieme di pezzi rivisitati. Canzoni di De andrè, Tenco, Battiato, Graziani solo per citarne alcuni ad intessere trame ben congegnate e mai banali, ma piuttosto scelte seguendo un filo invisibile che collega mente e cuore. I suoni sono avvolgenti e lo stupore nelle orecchie dell’ascoltatore sale a dismisura e mai delude, ma piuttosto intavola discussioni passate con un occhio rivolto al futuro. Mostri è complementarietà e bisogno di appartenere, un sodalizio mai celato con i grandi che sono diventati radici del nostro vivere.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Avanguardie, Elettronica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.