Methodica – The Silence of Wisdom (VREC)

Entrare negli anfratti della coscienza con un suono misterioso, ma allo stesso tempo capace di penetrare in profondità e colpire senza mezze misure tra altisonanti introduzioni e leggendarie melodie da colonna sonora dei nostri tempi in un susseguirsi di onde a rincorrersi, a dichiarare il proprio stato di appartenenza, ad insegnare ancora una volta all’ascoltatore meno esperto che la verità da seguire si aggira nelle complesse stratificazioni di una società malata e a ricordare che una nuova e diversa alternativa è possibile.

Con questo nuovo disco i Methodica, band prog rock di stampo metal, intensifica gli orizzonti e si fa portatrice di un suono ancora più tagliente, ancora più incisivo rispetto al passato per un gusto degno di nota che sfrutta appieno le proprie potenzialità lungo le nove tracce che compongono questo album, nove tracce che a loro volta contengono la suite sonora Caged suddivisa in quattro atti, quattro momenti di puro delirio sonoro tra i ricordi di Tool, A Perfect Circle fino a rincorrere i Dream Theater.

Proprio con questi ultimi, i nostri hanno potuto condividere il palco al Pistoia Blues Festival entrando di diritto tra le band prog più interessanti del panorama italiano e non solo in quanto i Methodica sono portatori di un suono alquanto internazionale che non sfigurerebbe di certo in un festival di grossa portata: europeo o mondiale che sia.

Il nuovo disco è un saliscendi emozionale di melodie granitiche a scomparsa, dove l’imprevedibilità è dietro l’angolo e dove il passato, la saggezza dell’uomo, fa i conti con la meschinità del presente, un albero in copertina spoglio e il grigio del cielo che minaccia temporale.

Una solida base per difendersi dalla tempesta in arrivo, un continuo mettersi in gioco trasformando le intenzioni in promesse, una forte capacità che si esprime soprattutto in chiave live costruendo e ricercando una via infinita alla perfezione.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.