Mario Alessandro Camellini – Un pianeta su nove (Private Stanze)

Risultati immagini per mario alessandro camellini

Oblio in profondità a ricercare nel nostro cuore valvole cardiache per il buio che verrà. Profondità sospinta ad arte in un parlato in primo piano che diventa cantato interrotto da poesie che raccontano di mondi claustrofobici in altrettanti mondi di fragili rapporti e bellezza fotografata ad istanti. Mario Alessandro Camellini dà forma a qualcosa di desueto, ma di sicura presa, un disco concentrico che analizza, con lo stile e il coraggio del poeta maledetto, un mondo in cambiamento tra nichilismo e senso costante di osservazione con il cannocchiale oscuro della vita, raccontando di vite e di bassezze, di sconfitte e traguardi che non raggiungeremo mai. Un pianeta su nove è un’opera ostica di questi tempi, ma necessaria, un album che ricorda gli scritti di Luca Barachetti, otto tracce metafora di un mondo in decomposizione, otto tracce che colpiscono nell’anima con fare introspettivo, calato nella realtà, un disco quindi riuscito.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.