Lefter – Lefter (Autoproduzione)

L'immagine può contenere: 4 persone, primo piano

Duo composito e sperimentale che distorce il suono a dismisura comprimendo stanze vaporose, ingabbiando nuove forme di decostruzione provenienti da numerose fonti incontrollabili e ricche di pathos e atmosfera che si dipanano lungo le sei tracce proposte. Il disco ha una potenza incalcolabile, le canzoni scivolano attraverso un parlato indistinto con la musica che impatta, scoperchia e rimanda ad uno stoner sporcato da un alternative che trova sfogo nel post rock degli anni ’90 per un insieme di pezzi fuori dal tempo, un insieme di brani che convince sfuggendo ad una categorizzazione di genere in un istinto psichedelico per l’arte che inchioda e fa di questo piccolo esordio una voce importante nel panorama underground italiano. Canzoni polverose e inscindibili con il mondo quindi attorno che trovano nell’attesa immediata la loro vera e unica fonte di sostentamento e ispirazione. Bravi.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.