Lambstone – Hunters & Queens (VREC)

Disco d’esordio che si atteggia ad essere punto d’incontro stilistico tra un classic rock di qualche decade fa e nel contempo percepito grazie ad un alternative dove chitarre in evidenza firmate anni ’90 si destreggiano in una prova corale e ben riuscita, amalgamando suoni e modernità con gusto del tutto personale soffermandosi sul significato di uomo e donna, i cacciatori e le regine posti in bilico tra azione e sentimento, pancia e cuore in un uno scambio eterogeneo di sensazioni che si approcciano ad un suono che incasella il grunge dei Pearl Jam e degli Staind, un suono potente e distorto accolto a braccia aperte da una voce che ben scruta le sfaccettature dell’animo umano arricchendo un disco fatto di sudore e amore, amore espresso da Sun passando per Stonger, Jesus e la finale classic cover dei Kansas Dust in the wind per bellezza d’insieme minuziosamente curata ed egregiamente eseguita, forse la chiave live sarà una buona prova del nove per comprendere la veridicità di questo intero disco.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre…anche se qui ci si mette il cuore.
Recensiamo i Vostri Lavori.
Ascoltiamo tutto tranne ska, reggae, hip hop metal e derivati.
Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno.
Cerchiamo di recensire tutti i lavori che ci arrivano.
*** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTO con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento.
Contatti [email protected]
RECENSIAMO SOLO MATERIALE FISICO. L’indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.

Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.