LaBase – Antropoparco (LaNoia)

Grida laceranti di dolore, un disco che parla dell’essenzialità di vivere in questo mondo che è nostro ancora per poco.

Silenziatori spenti e chitarre fragorose di gioventù sonica che si intrecciano ad un cantato Godanesco di memoria quasi ancestrale, i tempi di Catartica e di quella band che aveva commosso per immediatezza e rancore, portato alla esasperazione distorta di continui sali e scendi sonori che gridavano al miracolo, finalmente.

Quasi 25 anni dopo LaBase raccoglie l’eredità di tutto questo e si concentra sull’essenziale tra blues rock accennato e un alternative grunge che affonda le proprie radici proprio negli anni in cui la ribellione aveva preso un’altra forma, si incarnava nello spirito di introspezione sonora e a tratti malinconica che sfociava in rabbia: gli anni X.

Anni di polvere questi che si trasportano fino ai giorni nostri, incuranti del dolore trasmesso e pronti a far riaffiorare i ricordi, i nostri lasciano ai posteri nove tracce mai contorte, anzi essenziali, si ascolti l’apertura ComePietreDiCalcare o Primavera, passando velocemente e con un gran balzo a Il Rettile, finendo con la suite sonora ALPRAZOLAM.

Un disco di collisioni cosmiche che quasi per magia incontra e si scontra con il passato per dare un senso vero e reale ad un pensiero ormai dimenticato, una rabbia oltraggiosa che è pronta a sfociare per farci ricordare da dove veniamo e soprattutto che cosa faremo.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a LaBase – Antropoparco (LaNoia)

  1. Secondo noi siete stati un po’ troppo buoni. Al noi il disco non ha convinto un granchè: (per chi volesse approfondire il perchè)

    https://odiojohnlennon.wordpress.com/2015/03/25/labase-antropoparco/