KOO – Marea (Autoproduzione)

Cantautorato che si mescola al Brit pop con venature di fantasticherie emozionali che si disintegrano in sali-scendi sonori compressati da una voce pulita e sincera, quasi a rincorrere sogni sperati e voluti.

I Koo ci trascinano nel vortice della loro marea consegnando agli ascoltatori un EP ben congegnato e costruito che intreccia sogni acquatici a melodie che entrano nella testa e non escono più tanto facilmente.

Una marea che sale fino a controllare il volo più libero fino a scendere a temibili profondità in sei tracce che raccontano di amori, illusioni, speranze; un vissuto generato con linearità nella sua interezza, nell’abbandono del vivere, nella grazia della vita.

Il genere è una commistione d’oltremanica di suoni distorti che ricordano l’alternarsi pulito/impazzito di Greenwood e soci con scalate di puro intrattenimento sonoro ricordando Editors e Coldplay dei primi album.

Un disco perfetto nella sua semplicità, un album da mandare in loop fino a dimenticare i problemi che ci attanagliano, nella speranza che il suono distrugga tutto ciò che è male dentro di Noi.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Elettronica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.