Kamal – 2017. Aborigeni Italiani (Kamalicus Records)

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono

Camaleonte delle storie raccontate con piglio sbarazzino e pieno di spunti su cui fondere un pensiero condivisibile ed eccentrico in grado di rappresentare al meglio la nostra Italia, le sue mancanze, le sue debolezze, intrecciando un insieme indissolubile di generi che vanno dal folk, al rock passando per la musica d’autore e il pop per un album, il secondo di Kamal, all’anagrafe Carlo Bonomelli, co-prodotto da Giuradei e ricco di spunti riflessivi che aiutano nella ricerca di un mondo migliore dove poter stare, dove poter vivere. Un insieme di canzoni dal piglio psichedelico e spensierato che però sanno guardare al microscopio ciò che veramente ci opprime, senza risparmiare nessuno e soprattutto analizzando da vicino le mancanze in pezzi come la stessa title track, Distanze o la finale La pillola anticrisi 2017 per un album davvero poliedrico e ben suonato, ammantato da un’aurea surreale che unisce storie d’amore alle storie di tutti i giorni, quelle storie così necessarie che ci riguardano da vicino.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre…anche se qui ci si mette il cuore.
Recensiamo i Vostri Lavori.
Ascoltiamo tutto tranne ska, reggae, hip hop metal e derivati.
Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno.
Cerchiamo di recensire tutti i lavori che ci arrivano.
*** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTO con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento.
Contatti [email protected]
RECENSIAMO SOLO MATERIALE FISICO. L’indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.

Questa voce è stata pubblicata in Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.