Il terronista – Le ballate del terronista (Autoproduzione)

Tradizione meridionale che incrocia il folk per un disco che sa di terra, sole e fatica.

Musica pizzicata tra folk appunto e folclore, che vede come protagonista Diego Capece, ex Jake Moody alle prese con quattro canzoni che mescolano in modo essenziale un cantautorato incrociato al primo De Gregori fino a toccare Jannacci e la prosa cantata di Gaber, in un piccolo disco/ep composto da quattro canzoni colorate con i colori dell’estate che ammaliano e conquistano al primo ascolto.

Il disco apre con il terronista, inno generazionale che racconta di chi per fuggire da una terra che a malincuore deve lasciare, abbandona il passato, la gente, la casa e il proprio amore per scoprirsi in un’Italia nazionalista che lo rifiuta.

Si passa poi al Ballo del disoccupato, che ingloba un pensiero ormai sulle pagine di tutti i giornali, ogni giorno per passare con disinvoltura ad una sorta di omaggio Deandreiano con La ballata dell’ubriaco d’amore e finendo con l’arabeggiante La ballata di Franco che vede la partecipazione di Valeria Cimò alla voce e alle percussioni.

Un disco quindi che ha bisogno di poche presentazioni, un continuo temporale con il passato e il presente che rimescola le carte per creare un futuro, diverso e si spera migliore.

 

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Folk e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.