I randagi – Animali (Autoproduzione)

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

Velata malinconia e indiscussa ironia per l’album d’esordio de I randagi. Un disco perennemente in bilico tra lo-fi ed elettronica impreziosito da interventi folk strampalati e sghembi, ma pieni di sostanza. I randagi, con questo progetto audio-visivo, raccontano sette storie partendo dal punto di vista degli animali. Sette quindi animali protagonisti di altrettanti racconti dal retro gusto dolce amaro in grado di scandagliare ottimamente la nostra realtà, rendendo l’ascolto per certi versi tragicomico nel suo essere reale. Animali è un disco da analizzare, la patina in primo piano viene sezionata per lasciare spazio ad una poesia in musica che incrocia la contemporaneità con qualcosa che affonda le radici nel tempo passato, con qualcosa a tratti misterioso ed enigmatico. Un album quindi che non rinuncia al contenuto, anzi, arriva a toccare profondità notevoli in un giro di naturalezza che riempie e a tratti ci scuote.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Avanguardie, Elettronica, Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.