I Goldoni – Un diversivo (Autoproduzione)

Questi tre sono dei fusi completi.

Rock and roll contaminato da testi istrionici e goliardici, ricchi di spunti di riflessione che abbracciano il folk e la musica d’autore.

Ascoltare i Goldoni è avere l’estate garantita tutto l’anno, tra umorismo e scelleratezza che da un sacco di tempo non si sentiva in un disco.

Un diversivo nasce quindi come riempimento, ma anche come esigenza di comunicare in una società che non ci da questa possibilità, pensiamo a canzoni come due punto zero, inno che parla della morte della musica e della parola in un costrutto di facile appeal dove piccoli inframezzi parlati fanno da apri pista per esilaranti pezzi ballabili.

Tra tutto questo però c’è anche la riflessione, il voler essere quello che si è, senza pretese, ricercando quella felicità che non si trova nei film o nelle pagine di un libro.

Un plauso dunque a questi laziali, per aver dato vigore ad un genere, prendendosi i propri spazi e la capacità di osare, caratteristiche essenziali per un ottimo diversivo.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Folk, Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.