Giovanni Peli – Sette giorni (Autoproduzione)

Risultati immagini per giovanni peli sette giorni

Sogni e speranze all’interno di un disco dedicato al figlio che ripercorre con poesia introspettiva i giorni della settimana attraverso variazioni sul tema che rendono l’ascolto imprevedibile e a tratti stupefacente. Ritorna il cantastorie/poeta Giovanni Peli, ritorna con un album aperto all’incedere del tempo e sminuzzato a dovere per lasciare spazio a racconti di vita che nelle situazioni rendono i costrutti narrati tangibili, reali e coscienziosamente veri. Sette giorni e sette tracce impresse in un immaginario più aperto e meno criptico del passato, un immaginario che abbraccia i raggi tiepidi del sole e non li nasconde, ma li mostra in tutta la loro apparente bellezza. I suoni legati a cantautori come Fossati incontrano con velata leggerezza i contenuti e la sostanza di musicisti come Unorsominore aprendo a tentativi sempre più accentuati di dare peso e bisogno nuovo alla musica d’autore ormai persa nei meandri dell’autoreferenzialità o del pop d’aperitivo. Giovanni Peli regala ancora una volta emozioni per un disco che si fa riascoltare in tutta la sua manifesta bellezza. Sette giorni di una realtà che diventa senso continuo e scoperta del domani.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Musica d'autore e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.