Gianluca De Rubertis – La violenza della luce (Sony Music)

GIANLUCA DE RUBERTIS, ESCE OGGI IL NUOVO ALBUM LA VIOLENZA DELLA LUCE

Visioni pulp ellittiche dove lasciarsi trasportare all’interno di sogni desueti e di difficile memoria in un’alternanza di buio e oscurità che approda verso lidi sconosciuti, misteriosi e di una bellezza quasi mistica e coraggiosa. C’è della poesia criptica nel nuovo di Gianluca De Rubertis. Una somma di pezzi ad adombrare la quotidianità nel riscoprire la nostra parte più oscura. Il nostro lato nascosto. Il nostro lato, forse, migliore. La violenza della luce è un disco per questi tempi incerti. Ci sono rapide visioni di un’Estate alle spalle e le altrettanto coraggiose prese di posizione in un mondo che malgrado non ci vuole abbastanza. Sono solo otto pezzi. Otto canzoni di forte spessore dove ritroviamo Battiato, De André, i Baustelle. Dove a coronare sogni di intimità svelata, tra gli altri, troviamo l’apporto fondamentale di Lele Battista, Leziero Rescigno, Matilde Davoli per una completezza di fondo capace di muoversi tra fratture e sospiri. Gianluca De Rubertis confeziona l’ennesima prova d’autore. Un disco affascinante e intriso di quella poetica che lascia all’interpretazione un punto di svolta necessario. Un velo di rimpianto sulla strada verso casa. Una parte d’amore celato a dare un senso al cammino.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock, Elettronica, Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.