-FUMETTO- Mattia Iacono – Macumba (Tunué)

Titolo: Macumba

Autori: Mattia Iacono

Casa Editrice: Tunué

Caratteristiche: cartonato, 17×24, 144 pp a colori

Prezzo: 16,90 €

ISBN: 9788867902378

 

Magia nera e ironia nera, umorismo oscuro e velato amaro in bocca per un viaggio assimilabile alla sfortuna che accompagna un solitario vivere di un personaggio quasi in cerca d’autore o meglio alla ricerca di un proprio posto nel mondo dove stare, tra le ore spese ad insegnare e le passioni archeologiche riposte su di uno scaffale polveroso di una libreria senza tempo. Macumba è uno scongiuro, è una danza che racchiude al proprio interno il segreto della vita e del nostro essere reali, tra peripezie e disastri che stanno per accadere, in una moltitudine disomogenea di personaggi strani e bizzarri che accompagneranno il protagonista del racconto verso la fatalità del caso, la fatalità della vita.

I demoni raccontati in Macumba sono anche i demoni del nostro uomo, il Signor Bellini, alle prese con un lavoro poco soddisfacente, una vita ai margini del tutto anonima e quel barlume di conoscenza rappresentato dalle tre statuette trovate tempo addietro in un mercatino, statuette che saranno vero fulcro di cambiamento, passaggio inevitabile di vita e di morte, destino da creare, un destino rassegnato e tangibile. Un giorno l’archeologo, di ritorno da una giornata di lavoro, dopo essersi, in solitaria, sbronzato a dovere, viene sopraffatto da un’apparizione di una potente e terrificante divinità che gli preannuncerà una morte imminente. Preso da stati d’ansia e allucinazioni il nostro sarà accompagnato, durante l’ultima giornata nel mondo dei vivi, dal vecchietto e vicino di casa Cabrera, a dare una sbirciata alla vita vera incontrando in un vagare errante per la città persone inusuali come Boris l’erborista e Lafayette lo schizzato guerrafondaio in cerca di compagnia; tutti personaggi creati ad hoc nel far da contorno ad un quadro quasi surreale e a tratti onirico-stupefacente.

Mattia Iacono mette in scena una storia lineare, ma ricca di dialoghi, verbose presenze che riempiono, assieme al colore digitale, le vignette presentate in questa nuova e seconda fatica dopo il già edito per Tunué Demone dentro. E sono proprio i demoni a ritornare, quelli di tutti i giorni, quelli che ci portiamo dentro e che tante, troppe volte non riusciamo a nominare. I colori per l’occasione si fanno più decisi, pugni allo stomaco alla leggerezza, riempitivi che acquisiscono un ulteriore senso per lo stesso Mattia visto il lavoro da colorista per diverse case editrici, un colore che predomina e spazia nella modernità diffusa e raccoglie, in modo indiscutibilmente importante, il messaggio da veicolare.

Macumba è la sensazione di avere tutto sotto controllo anche se sai che è fin troppo presto per trarre conclusioni speranzose, è un cadere verso l’indefinita sicurezza del non sapere e nel contempo è un fumetto che si fa sottile ironia accompagnata per mano dall’elaborazione in prosa affacciata alla finestra della vita, la stessa vita che tendiamo a controllare, ma che non sappiamo definire. Macumba è proprio quell’attimo prima che il sipario si chiuda.

Per info e per acquistare il fumetto:

http://www.tunue.com/prospero-s-books/432-macumba-di-mattia-iacono.html

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre…anche se qui ci si mette il cuore.
Recensiamo i Vostri Lavori.
Ascoltiamo tutto tranne ska, reggae, hip hop metal e derivati.
Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno.
Cerchiamo di recensire tutti i lavori che ci arrivano.
*** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTO con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento.
Contatti [email protected]
RECENSIAMO SOLO MATERIALE FISICO. L’indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.

Questa voce è stata pubblicata in FUMETTI e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.