Fukjo – La musica, il mare e la deriva occidentale (OverDub Recordings)

album La Musica, il mare e la deriva occidentale - Fukjo

Sotto assedio a recuperare attimi di realtà sprofondando nelle vicissitudini di tutti i giorni e tentando di uscire allo scoperto, tentando di andare oltre l’etere contemporaneo attraverso movimenti melliflui che sondano l’atmosfera per dosare forze e speranze in un crocevia di impostazioni che rimandano di certo ad una scena alquanto contemporanea. Il nuovo dei Fukjo costringe l’ascoltatore a captare essenze rock di gioventù attraverso poesie in musica ristrette  e criptiche condensando agglomerati di questo vivere in un solo e unico istante. Irrimediabilmente i nostri ricordano i Verdena, destrutturati a dovere e impiegati a circondare le undici tracce proposte di una maturità coesa e senza fronzoli, una maturità che si perpetua di pezzo in pezzo. In queste canzoni c’è una rabbia nostalgica, a ricordare il grunge che non c’è più. Una rabbia che per la band pugliese è momento catartico ed essenziale per ritrovare dentro alla propria anima un gesto che li porterà sempre e comunque ad essere altamente e maledettamente reali.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.