Federico Carro – Starlight (Bentley Records)

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi e sMS

Odori di galassie lontane e stelle da illuminare che si aprono e richiudono nella bellezza del sogno a tratti elettronico, a tratti acustico in un contemplare l’infinito attraverso parole che provengono da mondi lontani, forse lontanissimi e inarrivabili capaci di dare alito ai pensieri più nascosti e forse impronunciabili. Federico Carro è un poeta moderno che attraverso l’uso di synth dà voce ad un electro-pop che trova le proprie origini in una contemporaneità atmosferica, da lounge di certo non improvvisato per una musica in simultaneo accordo con quello che viviamo, con quello che proviamo interiormente. E’ una musica emozionale, lo possiamo sentire sin dalle prime battute di Looking for pain, fino a Memories passando per la title track o l’avvolgente Silent Moon in stato di grazia. Starlight è un disco che ammicca al pop e lo fa con stile e occhio di riguardo nei confronti dei grandi della musica mondiale pur mantenendo un’impostazione del tutto italiana che predilige il racconto e l’amore sussurrato a tutto il resto.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Musica d'autore e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.