Fabio Sirna – Orpheus (Autoproduzione)

L'immagine può contenere: 1 persona

Quello di Fabio Sirna è un disco che travalica le mode e si abbandona nelle creazione di melodie minimal condite da interventi elettronici per una colonna sonora in simbiosi con la natura e con il mondo circostante, accarezzando questo tempo e guardano il mondo da una vetrina lontana, percependone però sensazioni che in questo album strumentale sono riposte in modo egregiamente a riempire i buchi della nostra coscienza per trame fitte e strutture complesse e ricercate, dove il nostro chitarrista/polistrumentista contempla dall’alto delle sue capacità un divenire in cui il paesaggio circostante prende forma ad imprimere valore aggiunto ad un concept album che si pone da subito alla ricerca del sole in un viaggio oltre il definito e attraverso un tapping elegante che si fa esso stesso punto di partenza per esplorazioni caratterizzanti la bravura del musicista di Varese. Intiepidendo i fondali marini per esplodere e muovere le ali ancora verso quella zona di cielo che potrebbe essere nuova e condivisa vita il nostro protrae il cammino della propria esistenza in una solitaria apoteosi di bravura riuscita.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Avanguardie e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.