FAB – Maps for moon lovers (Altri Ritmi Records)

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Emozioni solitarie che comprimono volti e indirizzano amori lontani sul far della sera a riconquistare parole e opinioni non lasciate al caso, ma piuttosto incasellate all’interno della nostra mente, nella parte più nascosta che ci portiamo dentro. Il disco di FAB parla ai sentimenti più vicini, parla ai ricordi e alle introspezioni attuali con una grazia disarmante, ricordando per certi verso cantautori passati e abbracciando idee musicali che sfiorano l’internazionalità di Counting Crows e Damien Rice. Maps for moon lovers è un disco che si scioglie alla luna di una notte in tempesta, una notte che sa consolare, affievolire e rigenerare, una notte che ci accompagna nelle ore del crepuscolo raccontando di un mondo segreto e racchiuso tra le braccia di due innamorati. Il disco di FAB è una dichiarazione di intenti e di amore, un album leggero e disincantato capace di entrare e guardare, con occhi sempre nuovi, alle meraviglie della vita. 


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.