Enjoy the void – Enjoy the void (Autoproduzione)

Risultati immagini per enjoy the void

Suoni sopraffini e culturalmente internazionali si espandono nella proposta degli Enjoy the void, un disco di rock atmosferico che mira all’eleganza del classico pur concedendosi spazi di aperture alla sperimentazione abbracciando gli anni ’90 come non mai e intrappolando all’interno della tela in divenire attimi di vita concentrica e di sostanziale interesse tra architettoniche presenze chitarristiche e quel bisogno di comunicare modernità con un’elettronica mai banale, ma piuttosto sedimentata e usata con parsimonia. Enjoy the void è un disco pieno che si fa riascoltare senza dare nulla per scontato, ma piuttosto ingabbiando la presenza costante di una canzone pop contaminata a dovere e ben amalgamata con la forma che non è soltanto apparenza, ma piuttosto intenzione. Tra i Counting Crows, Lenny Kravitz e le evaporazioni di David Sylvian i nostri si affacciano al mondo con malinconie sfocianti attesa, ebrezza mattutina pronta a rinfrancare la sera, melodie oltre le righe che non danno nulla per scontato, ma piuttosto creano un flusso, un andirivieni, un moto ondoso di sogni e speranze che racchiudono vita. 


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.