Elephant Claps – Elephant Claps (Distratti)

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Potenza vocale a delineare paesaggi sonori che si intersecano dapprima lievemente per poi concentrare un senso all’interno di una produzione davvero notevole capace di compenetrare l’animo umano attraverso l’uso scandagliato di voci a ricoprire territori inesplorati e mai lasciati al caso, ma piuttosto un cogliere il momento come senso profondo attivato dal bisogno esistenziale di trasformare la propria voce in musicalità sostenuta. Gli Elephant claps attraverso il loro omonimo disco, consegnano all’ascoltatore una prova di capacità canora importante stampata oltre le aspettative e capace di caratterizzare un miscuglio di Afro-Funk-Jazz in un qualcosa che non ha bisogno di strumenti, ma che solo avvalendosi della voce porta un soprano, un mezzo soprano, un contralto, un tenore, un basso e un beatboxer ad identificarsi con un mondo in continuo cambiamento e con l’insaziabilità che solo un certo tipo di musica come questa sa dare. Quello che ne esce è un disco stratificato e imponente per maestria, dove la sperimentazione è solo punto di partenza per creare quadri musicali ad arte che convincono al primo ascolto.

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Avanguardie e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.