Dirty Trainload – Revolution and crime (Side 4 Records)

album Revolution and Crime - Dirty Trainload

Sporche elucubrazioni gettate al suolo intascando le esperienze del tempo andato per creare sodalizi con palchi polverosi e mordenti in grado di attraversare decadi di storia musicale, decenni di blues inglobato e riscoperto in un insieme di canzoni che non lasciano respiro, ma piuttosto contribuiscono a creare una continua sovrapposizione con il passato. I Dirty Trainload, al loro quarto lavoro, si fanno in tre implementando la formazione di base e intessendo energia viscerale che lungo le tredici canzoni proposte si rende necessaria per comprendere le potenzialità di una band che non cerca le mezze misure. In Revolution and crime troviamo rivisitazioni di Bob Dylan, Vera Hall, Buffy Sainte-Marie, Mose Allison ad impreziosire brani originali che lasciano il segno e non si accontentano di sporcare l’aria di suoni emblematici, ma piuttosto ricercano nella forma canzone un modo per resistere sempre e comunque ai cambiamenti di questa vita amara, estremizzata e convogliata sempre più verso un punto di non ritorno.


Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.