Della Vita della Morte – Della Vita della Morte (Eclectic Circus Records)

Max Zanotti si reinventa e con il produttore Dj Mike concede la trasformazione del cantautorato tramando un tessuto contorto di hip hop e dance che si scratchizza in testi di amore e disperazione in una continua ricerca dell’immaginato, di un contesto sociale da ridefinire e da delineare in attesa che la buona stagione ritorni a programmare ciò che era stato dimenticato.

Anche in questo disco sono numerose le collaborazioni: il rapper Rancore in Geniocidio, Dj Aladyn in Sembri che io voli via, Elisa Begni alla voce in Qui mi fate male e Dj Lato in Nuvole di pietra.

Storie quindi impossibili raccontate in un sound di derivazione black che si immola ad essere sostanza vitale per il cambiamento futuro, un substrato elegante e ben calibrato dove i suoni non sono li posizionati secondo un caos preesistente, ma si trovano a concretizzare un’idea di innovazione e creatività che non ha precedenti.

Un disco quindi in cui si respira un’internazionalità naturale, nata dall’unione di generi che in Italia si concedono solo in parte mentre nell’album trovano una naturale prosecuzione verso un cammino di denuncia, ma anche di radiosa luce da conservare per il prossimo miracolo musicale.

 

Info su indiepercui

Una rivista come tante altre...anche se qui ci si mette il cuore. Recensisco i Vostri Lavori. Ascolto tutto, ma gran poco ska, reggae, hip hop metal e derivati. Si predilige il folk, la musica lo-fi, il rock alternativo e tutti quello che ci gira attorno. *** Dal 2016 è aperta, inoltre, una SEZIONE FUMETTI e LIBRI ILLUSTRATI con il meglio delle proposte italiane e internazionali in collaborazione con case editrici attente al mondo in cambiamento. Contatti [email protected] RECENSISCO SOLO MATERIALE FISICO. L'indirizzo di spedizione verrà comunicato dopo contatto mail.
Questa voce è stata pubblicata in Alternative Rock e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.